Cantini (Lucca Civica): “Partecipate rientrate nel rispetto della legalità”

Il presidente della commissione rivendica il lavoro dell'amministrazione nel riordino degli enti

A margine della commissione partecipate, che ha approvato la relazione sulle società a partecipazione comunale, interviene anche il capogruppo di Lucca Civica e presidente della commissione stessa, Claudio Cantini.

“È bene ribadire – spiega Cantini – che al momento dell’insediamento della prima amministrazione Tambellini, alcune delle società partecipate versavano in situazioni drammatiche: Clap praticamente fallita, Polo Fiere in perenne deficit, pur con stipendio degli amministratori da capogiro e con contratto blindato, Itinera in costante perdita, Teatro del Giglio in deficit e con esorbitanti debiti fuori bilancio, nonostante ingenti finanziamenti di Comune e Fondazione Cassa di Risparmio“.

“Invece ora – dice Cantini – possiamo affermare che il percorso compiuto e verificato dalla commissione con il lavoro fatto, fa rilevare il buon andamento delle società partecipate nel complesso, che anche quest’anno sono tutte in utile (a parte l’azienda speciale del teatro che assorbirà le perdite con il proprio capitale) e l’ottimo lavoro svolto dagli amministratori per riportare le società nel pieno rispetto della legalità, cosa prima non sempre rispettata (ricordiamo solo ad esempio il servizio cimiteriale, affidato a una società non in house senza gara o i contratti Sinergo e Calore, rinnovati per altro quando la giunta Favilla era già a fine mandato pochi giorni prima delle elezioni 2012, o la riscossione diretta di Itinera del ticket dei bus turistici, eccetera)”.

“Voglio qui riaffermare come – dice il presidente – anche spesso precorrendo le numerose legge susseguitesi in questi anni ultima delle quali il cosiddetto decreto adia, sia stato messo a regime un sistema di partecipate più snello, e razionale, nel pieno rispetto delle leggi, facendo risultare Lucca come esempio nel quadro delle amministrazioni locali italiane. Ricordo invece personalmente che alla prima riunione di maggioranza sulle partecipate ci fu proposto, dall’allora amministratore di Lucca Holding dottor Bortoli, un quadro molto complicato dove vi erano società controllate che avevano quote azionarie delle controllanti, società nelle quali il controllo del Comune si esercitava solo passando attraverso altre due o tre società e così via. Ora invece il quadro è molto più lineare e chiunque può facilmente capire la “situazione partecipate”, favorendo così l’azione amministrativa che si intende portare avanti. E questa semplificazione, assieme alla riduzione operata da subito del numero e dei compensi agli amministratori e ai sindaci revisori, permette ai cittadini lucchesi di risparmiare circa 800mila euro l’anno”.

“Vorrei rilevare anche che, nonostante forse nelle idee di qualcuno si fosse chiesta la commissione d’indagine per trovare chissà quali infrazioni – prosegue la nota – nei lavori svolti non si sono evidenziate irregolarità nelle operazioni di acquisto di beni e servizi, affidamento incarichi e assunzione di personale nelle varie società analizzate, mentre l’amministrazione si è fatta carico di porre rimedio ad anomalie indicate dai consiglieri relativamente alla gestione dipendenti e incarichi del teatro del Giglio, cosa già iniziata sotto il nuovo direttore, dottor Marino, e che proseguirà fino alla completa risoluzione”.

“Per tutto questo che ho esposto – conclude il presidente di commissione – credo vada un doveroso ringraziamento all’assessore Lemucchi che ha la delega per le società partecipate già dal primo mandato Tambellini e al sindaco Tambellini stesso, al dottor Bortoli e al dottor Del Prete che si sono avvicendati alla guida di Lucca Holding, e a tutta l’amministrazione. Penso che fra qualche anno, visto che purtroppo in Italia siamo soliti giudicare solo a posteriori le cose con imparzialità, anche la città tutta renderà loro il giusto tributo e ringraziamento per il lavoro fatto in questo campo”,

“Un ringraziamento particolare, infine – dice Cantini – va anche all’ufficio partecipate, ricordando fra l’altro che anche questa è una cosa istituita dalla nostra amministrazione, che ha lavorato alla stesura dei dati della relazione alacremente e con particolare efficienza, come del resto fa su tutte le pratiche rendendo agevole il mio compito di arrivare ad una relazione condivisa da tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.