Palp: “Sperimentazione 5g, i lucchesi non sono cavie”

Il movimento aderisce alla manifestazione di piazza: "Siamo per la salvaguardia della salute"

Anche Potere al Popolo sarà in piazza sabato (25 gennaio) assieme al comitato contro la sperimentazione del 5g, per ribadire la nostra contrarietà alla “trasformazione della provincia di Lucca in un laboratorio di sperimentazione di tecnologie dagli effetti ancora largamente sconosciuti”.

“
Non si tratta di una battaglia di retroguardia – spiegano da Palp -, ma dell’affermazione di un principio di salvaguardia della salute pubblica e di metodo democratico: la scelta di Lucca come una delle città europee in cui queste nuove tecnologie viene sperimentata è passata in giunta senza alcun tipo di comunicazione all’esterno e, soprattutto, senza avere alcuna idea delle conseguenze che le nuove onde millimetriche possono avere sulla salute degli abitanti dei quartieri dove le antenne sono state installate in gran segreto”.

“Per tale ragione – conclude Palp Lucca – saremo sabato dalle 16 alle 18 in piazza San Michele in occasione della giornata mondiale contro il 5g, assieme agli altri cittadini che in questi mesi si stanno mobilitando a difesa della salute pubblica. I lucchesi non sono cavie“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.