Danni alle case sul condotto pubblico, SiAmo Lucca punta il dito sul Comune

Interrogazione all'amministrazione del consigliere Alessandro Di Vito

“Cosa sta facendo il Comune in merito ai seri problemi provocati a San Pietro a Vico dal condotto pubblico?”. A chiederlo è il gruppo consiliare di SìAmoLucca, che in questi giorni ha presentato un’interrogazione sulla vicenda a firma del consigliere comunale Alessandro Di Vito.

“A seguito dell’attivazione circa 5 anni fa di una centrale idroelettrica all’altezza del vecchio Molino di Mezzo, i cittadini stanno subendo numerosi disagi – spiega la lista civica – I residenti sono esasperati da tutta una serie di problematiche che hanno denunciato più volte come le rotture dei muri di contenimento in via dell’Acquacalda, crepe sui muri delle case con allagamenti di alcuni scantinati, l’eccessiva portata/livello a cui viene mantenuto il canale, giardini invasi dall’acqua. Non solo, vengono segnalate l’assenza di protezioni al muretto che delimita il canale stesso (da qualche mese rotto in un punto), l’eccessiva rumorosità dell’area alla centralina elettrica causata dal forte moto ondoso dentro il corso d’acqua per l’attivazione delle turbine. Nel passato – spiega – c’è stato anche il cedimento di un pavimento che ha ferito una donna, nonché voragini che si sono aperte in alcuni terreni”.

SìAmoLucca denuncia il fatto che “a tutt’oggi persistono importanti criticità, pur essendo stati predisposti interventi sia da parte degli enti pubblici interessati che del concessionario privato”.

“Cosa sta accadendo dunque? Si vuole intervenire o no per risolvere una volta per tutte il fenomeno? – spiega Di Vito nell’interrogazione – Chiediamo che i cittadini siano tempestivamente informati su tempi e modalità e ripristino del parapetto che ha lungo via dell’Acquacalda, e se è stato disposto l’intervento mirato a eliminare i sedimenti sul fondo del corso d’acqua per riportarlo alla sua originaria profondità originaria. Infine – conclude – il Comune ha disposto accertamenti sulle infiltrazioni di acqua e crepe in case e scantinati? L’amministrazione al momento sembra latitante”.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.