Sardine in piazza a Viareggio nel giorno dell’arrivo di Salvini

Evento "per il lavoro e contro ogni forma di razzismo e intolleranza"

Domani (22 febbraio) a Viareggio dalle 16 alle 18,30 sarà Alta Marea. Il movimento delle Sardine torna in piazza per riaffermare che “La Toscana non si Lega”.

La manifestazione, in contemporanea con l’arrivo a Viareggio di Matteo Salvini, è stata convocata “per celebrare i valori della democrazia, dell’antifascismo, per dire no ad ogni discriminazione, per combattere razzismo e intolleranza, per il lavoro” e si terrà in piazza Maria Luisa a Viareggio.

Ricco il programma con ospiti del mondo della cultura e  della musica. Al programma già presentato, che vedrà la partecipazione di Moni Ovadia (musicista, scrittore, attore), Adelmo Cervi (scrittore), Marco Rovelli (scrittore, musicista), Manolo Strimpelli Nait Orchestra (musicisti), B.K. (musicisti), Miguel Fiorello Lebbiati (associazione Kethane rom e sinti per l’Italia), un rappresentante del movimento Fridays for future, una testimone della Casa delle Donne e Jasmine Cristallo, portavoce delle sardine a livello nazionale, si sono aggiunti il giovane rapper Oh Baro e Giovanni Vannucci, delegato sindacale del supermercato Pam di Viareggio, di cui è stata annunciata la volontà di chiusura da parte della proprietà.

“In questo modo vogliamo – dicono le sardine – sottolineare la nostra scelta di campo dalla parte dei lavoratori, per il lavoro”.

Durante la manifestazione sarà organizzata una raccolta di generi alimentari non deperibili grazie al supporto della Caritas di Viareggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.