Colucci: “Eugenio Giani a Lucca con il Pd comincia con il piede sbagliato”

L'esponente di Italia Viva: "Deve contare la coalizione"

Il via alla campagna elettorale di Eugenio Giani a Lucca? Comincia con il piede sbagliato secondo Francesco Colucci di Riformisti italiani per Italia Viva. Secondo Colucci il via con un summit del Pd sarebbe una mossa sbagliata.

“Eugenio Giani – afferma – che è anche il nostro gradito candidato alla presidenza della Regione, inizia stasera la campagna elettorale in Lucchesia, con una riunione del Pd – afferma -. Non mi sembra una grande idea anzi pessima per due valide ragioni”.

“La prima – aggiunge – perché lui è il candidato di una coalizione di partiti e movimenti tutti indispensabili al suo successo e sarebbe stato più opportuno fare una sua presentazione a Lucca, con tutta la coalizione”.

“Secondo perché l’evento Pd è la solita passerella di notabili anche un po’ sgualciti della nomenclatura ufficiale – aggiunge -: senatori, deputati, sindaci, assessori. Tutti amici per una foto notturna e nemici giurati alla luce degli altri giorni. Un Pd che ha perso ogni connotato popolare e garantista impegnato solo a perpetuare se stesso. Basti pensare che per sostituire il segretario territoriale candidato hanno dovuto nominare una segretaria reggente di quattro persone, garanti delle varie  correnti interne”.

“I Riformisti ritengono indispensabile per un successo della candidatura Giani un ritorno alla attenzione massima dei bisogni primari dei Toscani, partendo da programmi e scelte politiche e amministrative ben approfondite e che prendano alcune distanze dalla gestione Rossi della Toscana, soprattutto in materia di lavoro, di ambiente, di turismo, di commercio, di immigrazione e di sicurezza delle città e dei paesi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.