Montemagni (Lega): “Medici di base, siano fornite le protezioni”

La consigliera regionale: "Molti continuano a lamentare la mancanza di mascherine e camici"

“A tutt’oggi i medici di base lucchesi lamentano forti carenze nell’approvigionamento dei fondamentali dispositivi di sicurezza e protezione“. Lo afferma Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega.

“Il grido d’allarme lanciato da Quiriconi, presidente dell’Ordine – prosegue il consigliere – è molto chiaro e drammatico; ai professionisti mancano camici, tute, guanti ed anche le mascherine certamente non abbondano. Una situazione inaccettabile visto che l’emeregenza determinata dal Coronavirus è in atto da diverse settimane ed è, quindi, inconcepibile che i sanitari di Lucca e provincia, ma temiamo anche quelli di altre province toscane, siano esposti al contagio, dovendo visitare potenziali persone infettate, privi di qualsiasi minimo strumento di difesa”

“Possibile – sottolinea la rappresentante del Carroccio – che, nonostante i numeri esorbitanti sbandierati quotidianamente sull’ampia disponibilità in Toscana del predetto materiale, i medici lucchesi siano ancora tuttora costretti a svolgere il loro quotidiano delicato compito rischiando di contrarre il virus e diventando, poi, essi stessi possibili involontari untori? E’ una domanda – conclude Elisa Montemagni – che giriamo a chi doveva provvedere in merito e che, invece, si è dimostrato colpevolmente latitante…”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.