Quantcast

Coronavirus, Zucconi (FdI): “Dall’Ue servivano aiuti concreti”

Poi l'onorevole incalza: "I sindaci della Versilia accolgano la mia idea di allargare il suo pubblico delle attività per mantenere alto il numero di clienti"

“Le scuse all’Italia da parte dell’Unione Europea chieste da Ursula Von Der Leyen sono lacrime di coccodrillo”: lo afferma l’onorevole Riccardo Zucconi (FdI) rimproverando all’Ue la mancanza di solidarietà riservata all’Italia durante l’emergenza coronavirus.

“Dopo essere stati lasciati soli per anni nella gestione degli immigrati, lo stesso atteggiamento è stato adottato durante l’emergenza Covid19: totalmente abbandonati nel momento di maggior bisogno, senza nessuno spirito di solidarietà, senza nemmeno un appoggio ‘morale’, figuriamoci economico – dice l’onorevole Zucconi -. Tanto che adesso in Italia il Pil è in calo del 9 per cento, con conseguente crescita della povertà, carenza di posti di lavoro, migliaia di famiglie e imprese in difficoltà. Se il governo non interviene al piu presto con aiuti mirati e concreti rischiamo la catastrofe”.

E in questo clima di precarietà – continua – la presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen rincara la dose, invitando i cittadini ad aspettare a prenotare le vacanze per luglio e agosto. Insomma, dopo la trappola del Mes e l’invito ad azzerare il comparto turistico, adesso invia le proprie scuse, delle quali francamente facciamo anche a meno. Così come è giunto il momento che tutti coloro che hanno responsabilità, anche amministrative, si facciano sentire: bene sia stato consentito agli stabilimenti balneari di iniziare i lavori di manutenzione – come da nostra proposta – ma adesso è il momento che i sindaci della Versilia accolgano la mia idea di allargare il suolo pubblico di bar, ristoranti e negozi per poter consentire alla ripresa il rispetto delle misure di sicurezza e mantenere più o meno lo stesso numero di clienti. Per noi contano i fatti, le parole le porta via il vento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.