Quantcast

Panchieri (Pd): “Fase 2, in consiglio comunale più condivisione”

Il segretario del Pd centro storico: "Serve una maggiore responsabilità da parte di tutti"

“Anche se in ritardo, con la decisione di dare avvio alla cosidetta Fase 2 la politica pare essersi ripresa i ruoli di indirizzo e di gestione della drammatica crisi iniziata alla fine di febbraio”. Lo sostiene Roberto Panchieri, del circolo centro storico del Pd di Lucca.

“Se i cittadini continueranno a dimostrare un comportamento responsabile pari a quello messo in atto sino ad ora si potrà avere un qualche motivo in più di ragionevole ottimismo. Nella Fase 2 il ruolo della politica sarà in gran parte incarnato dalle istituzioni, in particolare dai sindaci. L’assemblea tenutasi il 30 aprile scorso presso il Palazzo della Provincia, a mio avviso, ha fornito segnali rassicuranti. Mi pare che in quella sede siano state avanzate proposte serie e siano stati assunti impegni importanti per il nostro territorio, anche perché ciò è avvenuto col contributo di tutti, sia di chi è maggioranza sia di chi è opposizione”.

“Sarebbe utile – aggiunge – che un tale clima si riverberasse anche nel Consiglio Comunale di Lucca con un riconoscimento reciproco, evitando polemiche inutili e rincorse a chi la spara più grossa e a chi pensa che si possa fare tutto ed il suo contrario. La prova che ci sta dinnanzi sarà durissima. Ci troveremo presto di fronte ad un crollo dell’occupazione, ad un riesplodere della questione femminile e ad un rischio enorme di emarginazione delle giovani generazioni, che pagheranno al contempo il prezzo della disoccupazione e del dover farsi carico nel futuro del pagamento di un debito pubblico ingrossato dai provvedimenti assistenziali ed emergenziali messi in atto dal Governo. La coesione delle istituzioni rappresenta e rappresenterà la principale possibilità di evitare tensioni sociali distruttive e di fornire risposte possibili e credibili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.