Niente bonus agli infermieri, Lega: “Inaccettabile”

La capogruppo in Regione Elisa Montemagni: "Dalle parole non si è passati ai fatti"

Niente indennità agli infermieri impegnati nell’emergenza Covid-19, protesta la Lega.

“Pochi giorni fa – afferma Elisa Montemagni, capogruppo in  onsiglio regionale della Lega – in tanti, fra questi un’infinità di politici, si sono prontamente dilungati nell’elogiare, in occasione della giornata mondiale dell’infermiere, la generosità di questi operatori sanitari, da mesi in prima linea nella dura battaglia contro il coronavirus”.

“Peccato, però – prosegue il consigliere – che quando si tratta di passare dalle parole ai fatti concreti, ecco che ci si dimentica velocemente di quanto detto, accampando scuse improbabili per giustificare, in questo caso, il non pagamento delle spettanti indennità”.

“Tutto ciò accade – precisa l’esponente leghista – sotto la supervisione dell’Asl Toscana Nord Ovest che, con una mail, ha spiegato ai dipendenti l’impossibilità, pare per problemi organizzativi delle strutture amministrative, di poter riconoscere il bonus nella prossima busta paga“.

“Giuste e condivisibili, quindi – sottolinea  la rappresentante del Carroccio – le rimostranze del Nursind che evidenzia come i famosi eroi, vengano poi rapidamente dimenticati quando si tratta di adempiere a precisi accordi. Una vicenda inaccettabile su cui chiederemo di fare luce, tramite una specifica interrogazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.