Scuola, Montemagni, Bartolomei e Minniti (Lega): “Emergenza non diventi quotidianità”

I rappresentanti del Carroccio condividono le preoccupazioni dei genitori lucchesi e capannoresi sulla didattica a distanza

“Comprendiamo pienamente le naturali preoccupazioni di quel gruppo di genitori lucchesi e capannoresi che hanno preso carta e penna per scrivere al ministero dell’istruzione, chiedendo che, da settembre, venga finalmente ripristinata, pur con le massime garanzie di sicurezza, una normale attività didattica, con la presenza in aula degli studenti”. Lo dichiarano Elisa Montemagni, Salvadore Bartolomei e Giovanni Minniti, rispettivamente capogruppo in consiglio regionale della Lega, capogruppo della Lega a Capannori e capogruppo della Lega a Lucca.

“In una situazione emergenziale, come quella determinata dal coronavirus – proseguono i consiglieri – era naturale adottare provvedimenti ad hoc, ma non è pensabile che tutto ciò possa permanere immutato anche dall’autunno in poi. È palese, infatti – precisano gli esponenti leghisti – come siano stati molto rari i casi in cui questo tipo d’insegnamento abbia prodotto risultati pari a quello tradizionale e quindi è inaccettabile che si possa ipotizzare questo metodo anche dopo l’estate”.

Non sempre, solo per fare un semplice esempio – sottolineano i rappresentanti del Carroccio – la linea internet ha funzionato in modo tale e continuativo da consentire appropriate lezioni, mettendo, quindi, in chiara difficoltà insegnanti ed allievi”.

“Insomma – cara ministra Azzolina – concludono Montemagni, Bartolomei e Minniti – cerchi, se è in grado, di non essere ricordata come il ministro della ‘pubblica distruzione'”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.