Indagine Tpl, Galletti (M5S): “Regione ha il dovere di riferire in aula”

La candidata presidente: "Se ipotesi confermate sarebbe un terremoto per tutti i trasporti toscani"

“La Regione ha il dovere di riferire in aula in merito alle numerose ombre che hanno portato la procura di Firenze ad aprire un’inchiesta sulla gara per il gestore unico del traporto pubblico locale in Toscana. Un’indagine sconvolgente per le sue dimensioni e ancor più se letta alla luce delle recenti affermazioni dell’assessore Ceccarelli che, dopo l’ultima sentenza del Tar, ha sostenuto che “la Regione ha fatto le cose per bene e nel rispetto delle leggi”. I dettagli dell’inchiesta suggerirebbero ben altro. La Regione dovrà rispondere alla mia interrogazione per chiarire formalmente in Consiglio tutti gli aspetti di sua competenza”.

Così Irene Galletti, consigliera regionale del Movimento 5 stelle e candidata alla presidenza della Toscana, pronta a depositare un’interrogazione sul tema.

“Lasciamo ovviamente che sia la magistratura a far luce sulla vicenda – prosegue Galletti – ma è certo che se l’inchiesta dovesse confermare quanto emerso, sarebbe un terremoto per tutto il settore del tpl toscano, che in pieno Covid-19 ha bisogno di competenza e di trasparenza per riprogettare un servizio in grado di soddisfare le esigenze di un trasporto efficiente e sicuro anche sotto il profilo sanitario. Le conseguenze comunque rischiano di essere molto gravi.” “Dall’inchiesta della magistratura – conclude – emergerebbe l’ipotesi di una turbativa d’asta della gara di assegnazione del servizio, ma anche un intreccio di nomi e di circostanze che avrebbe fatto pendere la bilancia a favore dei francesi vincitori.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.