Centrodestra in piazza a Viareggio: “Un segnale di coraggio e speranza” foto

Flash mob di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Recaldin: "Diamo fiducia a chi porta lavoro e occupaazione"

L’orgoglio italiano è sceso in piazza anche a Viareggio. Tutta la provincia di Lucca ha preso parte alla manifestazione che si è svolta a Viareggio in piazza Campioni in una bellissima giornata di sole”. Lo scrive in una nota il commissario provinciale della Lega di Lucca, Andrea Recaldin.

“In tutta sicurezza – dice – rispettando i protocolli sanitari necessari, la Lega, insieme agli alleati di Fratelli d’Italia, Forza Italia e le forze civiche del territorio, è scesa in piazza non contro qualcosa o qualcuno ma per dimostrare che c’è ancora chi, in questo paese, crede nel futuro e che vuole ripartire al più presto per dare fiducia a chi nel territorio porta lavoro ed occupazione”.

Ringrazio tutti coloro che hanno preso parte all’evento – commenta Recaldin – e che hanno dedicato una parte della loro giornata alla Lega. In particolare modo la sezione della Lega di Viareggio per l’organizzazione, le forze di polizia per il lavoro e tutte le sezioni della Lega che erano presenti. Insieme a tantissime altre piazze d’Italia abbiamo fatto sentire la nostra voce forte e chiara: questo governo ha dimenticato tutti, famiglie, imprese e lavoratori. Oggi più che mai c’è bisogno di dare un segnale di coraggio e speranza e noi siamo pronti ad essere parte di questa grande e fondamentale ricostruzione”.

In piazza era presente tutto il direttivo di Fratelli d’Italia della provincia di Lucca. C’erano l’onorevole Riccardo Zucconi, il portavoce Fdi Viareggio e responsabile nazionale del teatro e dello spettacolo Massimiliano Simoni, il presidente del circolo Fdi Viareggio Marco Dondolini e tutti gli iscritti e i militanti del partito che fa capo a Giorgia Meloni, riconoscibili con le caratteristiche mascherine decorate con il tricolore.

“Nel giorno della Festa della Repubblica – commenta l’onorevole Zucconi – vogliamo dare voce a tutte le famiglie, gli imprenditori, artigiani, commercianti, lavoratori autonomi che, pur sentendosi abbandonati dal governo, non si arrendono all’idea di una nazione in declino e anzi, lottano e combattono ancor più convinti di prima. Quella di oggi è una manifestazione simbolica con la quale vogliamo dare un segnale di rinascita nel segno dell’orgoglio e dell’identità nazionale, per contrastare il declino verso cui il governo Conte sta portando la nazione”.

“Diamo voce a chi si è sentito escluso dalle misure introdotte dal governo – interviene Massimiliano Simoni – misure assolutamente insufficienti e non all’altezza dell’emergenza economico-sociale che stiamo vivendo. Quello di stamani è stato un bellissimo momento condiviso con tutte le forza del centrodestra: le elezioni sono vicine, la sinistra inizi a non dormire sonni tranquilli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.