L’opposizione: “Ex Manifattura, Fondazione Crl e Coima saranno al Consiglio”

I firmatari della richiesta di seduta straordinaria: "L'amministrazione Tambellini ha mentito: nessuno li aveva invitati"

“La giunta Tambellini ha colpevolmente nascosto il progetto di Coima e Fondazione sull’ex Manifattura”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri comunali Remo Santini (SìAmoLucca), Marco Martinelli (centrodestra), Fabio Barsanti (Gruppo Misto) e Massimiliano Bindocci (Movimento 5 Stelle). “Infatti la Fondazione Cassa ha confermato di non essere mai stata invitata ad illustrare il progetto in consiglio: perché la giunta Tambellini ha invece mentito, dichiarando di avere formalmente invitato i soggetti proponenti alla seduta del giugno scorso da noi richiesto? – aggiungono i consiglieri -. È evidente che qualcosa non torna, ed è molto probabile che dentro la maggioranza di sinistra ci siano forti contrapposizioni sulla proposta avanzata dalla Fondazione”.

“Oggi finalmente, grazie alle sollecitazioni dell’opposizione, la Fondazione e Coima hanno annunciato di voler essere presenti al nuovo consiglio comunale straordinario che si terrà entro luglio ancora sullo stesso argomento e sempre grazie a noi. Ora ci sono anche le prove che l’amministrazione di centrosinistra ha finora voluto sottrarsi dal confronto con la città su un provvedimento epocale che puo’ cambiare per sempre il volto del centro storico –  prosegue la nota –  approvandolo senza farne conoscere i dettagli ed eliminando la discussione non solo sulla portata del piano di recupero ma anche su quale sia la soluzione migliore per la trasformazione dell’edificio. La cui proprietà attualmente pubblica, secondo quanto proposto da Fondazione e Coima, sarà ceduta per sempre”.

I firmatari mettono in evidenza anche altri aspetti ritenuti fondamentali. “Vista la disponibilità espressa dalle colonne dei giornali ad essere presenti al consiglio comunale straordinario – aggiungono Santini, Martinelli, Barsanti e Bindocci – poniamo fin da ora la condizione , sicuri che verrà accettata, che Fondazione e Coima vengano ad illustrare  l’ipotesi nella sua interezza così come anticipato in altre sedi: ovvero non soltanto la realizzazione di un parcheggio e di una piazza coperta soprastante con annesse opere, bensì anche e soprattutto l’intenzione di realizzare 90 appartamenti, spazi commerciali e per attività produttive. Lucca deve essere messa nelle condizioni di conoscere il suo futuro”.

Per l’opposizione le criticità e i punti deboli del progetto sono molteplici. “Se la concessione per 50 anni a privati di un baluardo delle Mura, il San Paolino, è inaccettabile a prescindere dal fatto che possa essere continuato a frequentare da tutti come scontato che sia – commentano i consiglieri comunali di opposizione – sono molte altre le questioni aperte. Prima su tutte le necessità che nell’ex Manifattura sia realizzato un parcheggio piu’ capiente rispetto a quello previsto, che non aumenterebbe di fatto l’attuale capienza, ma che riteniamo dovrebbe invece essere di un migliaio di posti interni, senza alterare le facciate del complesso, con molti posti riservati anche ai residenti oltre che stalli blu, in modo da poter liberare altre piazze del centro storico e renderle pienamente fruibili ai cittadini e visitatori. Infine una valutazione complessiva sulla reale bontà di un investimento di 60 milioni di euro dal patrimonio della Fondazione. Da parte nostra nessun pregiudizio – chiudono i consiglieri comunali – ma un no granitico sul metodo utilizzato dal Comune di Lucca ed un netto no se Tambellini intenderà portare in consiglio una soluzione preconfezionata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.