Montemagni (Lega): “Va ascoltato il grido d’allarme degli artigiani”

La capogruppo in Consiglio regionale: "Governo e enti locali non se ne stiano con le mani in mano"

Ascoltare il grido d’allarme delle imprese. A dirlo è la capogruppo in consiglio regionale della Lega, Elisa Montemagni:

“Purtroppo – afferma – anche le imprese artigiane lucchesi sono in grande sofferenza ed il prossimo futuro appare tutt’altro che foriero di buone notizie. L’analisi prodotta da Confartigianato Lucca – prosegue il consigliere – evidenzia, dunque, palesi criticità che il Governo nazionale non ha certamente risolto con l’elargizione di poche centinaia di euro, tra l’altro non arrivati a tutti i naturali destinatari. Il focus dell’analisi si è, principalmente, accentrata su due tematiche: la reale tenuta occupazionale pure in lucchesia, anche a fronte del fatto che il blocco dei licenziamenti terminerà fra poco più di un mese e l’impellente necessità che si sblocchino, finalmente, determinati ed importanti cantieri che possano coinvolgere anche le aziende dedite all’artigianato. Bisogna, però passare velocemente dalle parole ai fatti, perchè la crisi sta riducendo al minimo i margini di sopravvivenza di molte piccole e medie imprese di Lucca e provincia. Auspico, dunque che quanto richiesto dagli esponenti di Confartigianato trovi effettiva rispondenza nelle scelte di chi amministra la città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.