Manifattura sud, Montemagni (Lega): “Troppe ombre sul progetto, occorre ripensarlo”

Anche la capogruppo in consiglio regionale interviene sul piano di interventi presentato da Coima

Ci sono molte ombre sul progetto: occorre riqualificare l’intera area“. Anche la capogruppo della Lega in consiglio regionale Elisa Montemagni interviene sul piano per il rifacimento di una parte dell’ex manifattura Tabacchi per ribadire l’avversione agli interventi previsti dal progetto Coima.

“Innanzitutto – spiega Montemagni – è assolutamente doveroso che le associazioni territoriali e l’intera popolazione residente siano direttamente coinvolti perché si tratta di un bene prezioso per la collettività lucchese. E’ fondamentale, poi chiarire svariati aspetti dell’iniziativa che, lo ribadiamo, è di primaria importanza per la città. Da più parti, come ad esempio da Confartigianato si sollevano seri dubbi e critiche sull’opportunità di seguire il progetto a firma Coima; l’attuale amministrazione non sembra, quindi, avere le idee totalmente chiare in merito, visto che, tra l’altro, unire Manifattura Tabacchi e cinta muraria in un unico project ci pare un’assurdità, considerando le palesi differenze fra le due strutture”.

“Insomma – conclude Montemagni – è fondamentale per il futuro ed il bene di Lucca e dei suoi cittadini, che si ripensi attentamente a come impostare la cosa, evitando di portare a compimento iniziative che striderebbero apertamente anche con la prestigiosa storia culturale della splendida località toscana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.