Quantcast

Baluardo fuori dal progetto Fondazione-Coima, Santini: “Vinta la prima battaglia”

Il capogruppo di SiAmo Lucca: "Ma siamo ancora lontani da una soluzione ottimale"

Primi commenti dopo l’annuncio in consiglio comunale dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che la concessione del Baluardo San Paolino non farà più parte del progetto con Coima della riqualificazione del complesso.

Abbiamo vinto la prima battaglia – ha scritto durante il Consiglio sul suo profilo Facebook Remo Santini, ex candidato sindaco e primo firmatario del consiglio comunale straordinario in cui è stato fatto l’annuncio in merito al baluardo – Il baluardo San Paolino non verrà dato in concessione ai privati che propongono di ristrutturare l’ex Manifattura. Lo ha annunciato ufficialmente la Fondazione Cassa, che ha affermato il ritiro della richiesta. Era una follia, un affronto alla storia della città e alle Mura. Grazie alle nostre pressioni un risultato incoraggiante, ma la strada per ottenere un progetto complessivo migliore (non con novanta appartamenti, con fondi commerciali e una manciata di nuovi posti auto come quello attualmente in ballo) è ancora lunga. Lunghissima. Siamo ancora lontani da una soluzione ottimale, chiara e vantaggiosa per la città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.