Quantcast

Buchignani (Fdi): “Anticipare i saldi per risollevare il commercio”

L'esponente di Fratelli d'Italia: "I centri storici continuano a soffrire ma la giunta regionale sembra non volerlo vedere"

“Anticipare la data di inizio saldi per salvare il commercio: ancora una volta la Regione Toscana si è dimostrata cieca ed inefficiente di fronte ad una iniziativa che poteva dare un rilancio agli acquisti”. Lo afferma Nicola Buchignani, vice responsabile del dipartimento rapporti con il commercio del coordinamento regionale Fdi.

I centri storici purtroppo risentono più di altri la crisi post-Covid, i clienti dei negozi non si vedono e il commercio non riesce a ripartire. L’iniziativa di anticipare la data di inizio saldi , già anticipata settimane fa dal consigliere di Fratelli D’Italia Nicola Buchignani , vice-responsabile del dipartimento rapporti con il commercio del coordinamento regionale della Toscana, sarebbe andata proprio in quella direzione: “Una decisione – afferma – che avrebbe portato sicuramente più gente a fare acquisti, portando benefici anche a tutti i bar presenti in zona, così come intelligentemente deciso dal governatore della Campania Vincenzo De Luca, che ha anticipato al 21 luglio l’inizio dei saldi”.

“Dove vivono, mi chiedo – scrive Buchignani -, l’assessore alle attività produttive della Regione Stefano Ciuoffo e il presidente Enrico Rossi per non vedere tutto questo? Vero che a Settembre si voterà per il nuovo Consiglio Regionale, e i nostri amministratori sono troppo impegnati in campagna elettorale per occuparsi ei reali bisogni dei cittadini. Le attività toscane hanno bisogno di non sentirsi abbandonate dalle istituzioni e le istituzione devono cominciare a lavorare giorno e notte così come stanno facendo molti commercianti, artigiani e professionisti per cercare di rilanciare la nostra economia,. Sarebbe stato un provvedimento a costo zero, ma di elevato successo, ma ancora una volta si fa finta di non sentire”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.