Zucconi (Fdi): “L’Italia muore ma il governo è occupato a processare Salvini”

Il deputato sostiene e difende l'operato del leader della Lega

Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia, difende Salvini indagato.

“E’ notizia di questi giorni: saranno oltre due milioni le famiglie italiane dichiarate in stato di povertà  assoluta dopo lo scoppio dell’epidemia Coronavirus. Senza risparmi, senza aiuti sociali e soprattutto senza un lavoro, le famiglie italiane sono sul lastrico – fa il suo preambolo -. L’economia italiana, in parte sostenuta dal comparto turistico (che ricordiamoci rappresenta il 13% del Pil) sta andando a picco. In questo quadro a tinte scure, il governo pensa bene di prolungare  lo stato di emergenza al 15 ottobre. Una decisione inconcepibile, che permette al governo di continuare a prendere decisioni in totale autonomia e  dall’altro prolunga ingiustamente una situazione di incertezza, precarietà e vulnerabilità in una società già ridotta allo stremo. A rimetterci l’intera economia della nazione, primo fra tutti il settore del turismo: come potranno gli stranieri sceglierci come meta  delle loro vacanze, se siamo l’unico stato europeo che continua a proclamarsi ‘in emergenza sanitaria’?”.

“Dati alla mano – aggiunge – , l’Italia perde 31 milioni di turisti stranieri e l’impatto ricadrà anchesui settori collaterali al turismo, visto che la spesa degli stranieri rappresenta una voce importante per hotel e strutture turistiche, ma anche per ristoranti e negozi. In Versilia i prezzi delle camere sono stati ribassati del 25-30% e nel contempo c’è stato un aumento delle spese  per forniture e protocolli anti-contagio. Per non parlare degli stabilimenti balneari: a giugno le presenze sotto l’ombrellone sono crollate del 50%. Insomma, mentre il Ministro del Turismo Franceschini sta cercando di capire di cosa tratti il suo ministero e il governo è occupato a processare Matteo Salvini per aver difeso i confini nazionali, l’Italia muore“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.