Opere pubbliche, si vota la variazione del piano triennale: 300mila euro per adeguare le scuole all’emergenza Covid

Confermati dal 2021 i lavori per il terminal bus alla stazione, primi interventi alla palestra Bacchettoni. Nuova fermata dell'autobus per il Busdraghi, ancora 2 milioni per le Mura di Lucca

Oggi (5 agosto) in commissione lavori pubblici è stata discussa la variazione al programma triennale delle opere e sono state elencate molte voci di spesa a cui è stata data priorità a seguito dell’emergenza sanitaria.

Presenti alla seduta i consiglieri Daniele Bianucci (presidente di commissione), Francesco Cellai, Massimiliano Bindocci, Nicola Buchignani, Cristina Consani, Andrea Giovannelli, Enzo Giuntoli, Lucio Pagliaro e l’assessore con delega ai lavori pubblici xb.

All’ordine del giorno illustrazione e votazione della proposta del Consiglio della prima variazione al programma triennale per le opere pubbliche 2020-2022. “La variazione del piano in vigore si è resa necessaria anche alla luce dell’emergenza Covid-19 e comprende modifiche a interventi dovuti a maggiori o minori costi, spostamenti a diverse annualità di alcuni lavori e inserimenti di altri giudicati urgenti e necessari – spiega l’assessore Celestino Marchini – Complessivamente abbiamo in disponibilità maggiori risorse, grazie all’erogazione di fondi pervenuti dallo Stato italiano. Nel 2020 c’è stato un incremento di mezzi propri di 729mila euro, di mutui pari a 600mila euro e altri mesi di 3 milioni, nel 2021 abbiamo un incremento di mutui di 3 milioni e 550mila euro negli altri mesi, nel 2022 un incremento di 1 milione 780 mila euro di mutui e 5 milioni e 350mila di altri mezzi. Malgrado la situazione economica che stiamo vivendo riusciamo a tenere in piedi il piano triennale”.

L’assessore entra nel merito delle varie voci che hanno subito delle variazioni elencando quelle che, secondo lui, sono le più importanti sia da un punto di vista economico, sia per l’importanza strategica dei lavori da realizzare.

“Entrando nello specifico delle singoli voci, abbiamo la rimodulazione del Piuss che riguarda la Scuola del fumetto, la ristrutturazione degli impianti di San Romano, la ristrutturazione del teatro del Giglio e San Girolamo e del teatro Idelfonso Nieri di Ponte a Moriano, si tratta comunque di variazioni di poco conto e scarsa rilevanza da un punto di vista economico – spiega l’assessore Marchini – Una nuova voce di contributo pari a 170mila euro dalla Regione Toscana viene destinata all’efficientamento energetico e al miglioramento sismico di Palazzo Orsetti. Altra voce, quella relativa alla ristrutturazione di Villa Bottini, passa da 360 mila euro a 170 mila euro e noi abbiamo inserito un mutuo per procedere ai lavori per 69mila euro. Palazzo Guinigi e i lavori di allestimento delle varie opere fatte nel tempo, il restauro del secondo lotto dell’acquedotto del Nottolini con un contributo di 56mila euro e mutuo complessivo invariato di 224 mila euro. La Palestra Bacchettoni la cui ristrutturazione nel 2020 prevede la spesa di 236.800 euro dal fondo di rotazione, per la parte di progettazione definitiva esecutiva e nel 2021 sono previsti 2 milioni e mezzo tramite mutuo, per la ristrutturazione vera e propria del bene. La messa in sicurezza delle ex colonia agricola di Mutigliano nel 2020 prevede una spesa di 20mila euro a mezzi propri e 150mila euro a mutuo per il successivo consolidamento. Poi ci sono gli edifici scolastici con adeguamento degli spazi didattici a causa dell’epidemia di covid, con 300mila euro pervenuti dallo Stato, suddivisi in 100mila per le scuole dell’infanzia, 100mila per le scuole primarie e 100mila euro per quelle secondarie. Al Palazzetto dello sport alcuni lavori previsti nel 2021 sono stati spostati al 2020 e altri dal 2020 al 2021 dove è urgente fare un adeguamento degli impianti – prosegue – Una nuova voce riguarda la strada di Nave, con la realizzazione di una rotatoria per raggiungere Sistema Ambiente ed evitare un traffico di camion nelle piccole strade adiacenti. Vengono aggiunti 185mila euro per il rifacimento della pista ciclabile e asfaltatura delle strade nella zona di piazzale Boccherini”.

Altro progetto importante prevede lo stanziamento di un milione e mezzo di euro nel 2021 e un milione nel 2022 per lo spostamento della stazione dei pullman e la creazione di un parcheggio nella zona dello scalo merci. Vengono anche spostate delle risorse dal 2021 al 2020 per il rifacimento di via Matteo Civitali”.

Tra le voci di spesa, l’assessore Celestino Marchini, cita anche i lavori di restauro e messa in sicurezza di alcuni punti della mura urbane: “Altri 2 milioni sono previsti per il restauro di mura urbane, per il miglioramento della sicurezza e visibilità della cortina, il miglioramento del camminamento da porta san Donato fino a porta Elisa, passando da porta Santa Maria, completando l’intero anello. Altro punto importante è la mobilità sostenibile prevista da via Togliatti e viale Luporini, che è una delle vie più pericolose della città, con tre milioni circa pervenuti attraverso nuove risorse della Regione”.

“Vi sono poi una serie di interventi sotto i 100mila euro e ne voglio menzionare solo tre – conclude Marchini – che riguardano le manutenzioni di impianti aerotermi in tutte le scuole e nel palazzetto dello sport. Verranno rimodificati gli impianti e sostituiti con termosifoni, altra voce riguarda via della Chiesa a Mutigliano, con una nuova fermata per i pullman destinata ai ragazzi che escono dall’istituto Busdraghi”.

Il consigliere del Movimento cinque stelle, Massimiliano Bindocci, non contrario ai vari progetti, esprime però dissenso sulla modalità con cui l’amministrazione è giunta a delle conclusioni, scegliendo un progetto al posto di un altro, senza interpellare il parere della commissione.

“Rilevo una problematicità di metodo, credo che rispetto a ciò che si sceglie di fare e di differire, sarebbe opportuno che nella valutazione ci fosse la partecipazione della commissione – precisa – Altrimenti andiamo a discutere un elenco parziale, in cui si è data la precedenza ad opere rispetto ad altre senza saperne il reale motivo. Sarebbe meglio avere un preavviso maggiore per interessarsi con le persone coinvolte. Per questo mi astengo nel partecipare alla votazione, ma non per una contrarietà di scelta rispetto ad un’altra, ma per la metodologia utilizzata”.

Dello stesso parere la consigliera di SiamoLucca Cristina Consani e Nicola Buchignani di Fratelli d’Italia.

La votazione della mozione passa con cinque voti favorevoli, un voto contrario di Nicola Buchignani, un astenuto (Cristina Consani) mentre il consigliere Massimiliano Bindocci preferisce abbandonare la seduta al momento del voto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.