Contestazioni a Viareggio per Salvini e Ceccardi foto

Mobilitazione di Palp e Repubblica Viareggina

Contestazioni stamani (9 agosto) a Viareggio per l’arrivo di Susanna Ceccardi, candidata per il centrodestra alla presidenza della Regione e di Matteo Salvini, leader della Lega.

Striscioni e slogan in piazza da parte di Palp e Repubblica Viareggina aderenti a Toscana a Sinistra: “Ci siamo recati a contestare in modo pacifico ma determinato la demagogia e il populismo che emerge da questa campagna elettorale che fa emergere solo due candidati che poi hanno programmi quasi identici. Abbiamo esposto uno striscione con scritto ‘Ceccardi Giani invertendo l’ordine dei Fattori il risultato non cambia’”.

“Ceccardi e Giani sostenuti rispettivamente da Matteo Salvini e Matteo Renzi – spiegano – rappresentano due destre quella populista e quella liberista che vincerà le elezioni. La Toscana al di là delle dichiarazioni di centrodestra e centrosinistra non è contendibile per questo ogni richiamo al voto utile oltre ad essere poco rispettoso è fuorviante. Per noi l’unico voto utile è quello dato a Tommaso Fattori candidato presidente per Toscana a Sinistra una lista femminista, ecologista, comunista, popolare, di cittadinanza, antirazzista e felice”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.