Lavoro, la candidata Bertuccelli: “Serve un progetto di riqualificazione delle imprese”

Il programma della lista Toscana per il cambiamento in vista delle elezioni regionali

“Portare in consiglio regionale un progetto di riqualificazione generale delle imprese della Toscana, della Versilia e mirare a ottenere la possibilità di erogazione di denaro a fondo perduto per le stesse”. E’ questo l’obiettivo della presidente del comitato Cii Arianna Bertuccelli, candidata al consiglio regionale per la provincia di Lucca con la lista Toscana civica per il cambiamento per Ceccardi presidente.

“Il lockdown ha reso quasi impossibili molte attenzioni di ricerca attiva di un impiego ad esempio attraverso colloqui di lavoro fra gli inattivi piuttosto che tra i disoccupati – spiega la candidata -. In Versilia dopo il lockdown il lavoro in ambito turistico è paradossalmente aumentato perché sono tante le persone assunte a chiamata in lavori stagionali. Diverso è per gli altri settori dove le condizioni del mercato del lavoro sono peggiorate e questo non potrà che condurci verso una fase di rallentamento dei salari. Questa frenata è legata, nostro malgrado, agli effetti della crisi sulle aspettative di inflazione, che condizioneranno nuovamente il contesto in cui avverranno i rinnovi dei contratti nazionali e regionali”.

“Al di là dei fattori anomali che caratterizzano il nostro paese, la tendenza in campo professionale nel territorio versiliese è di Out pug gap ampio e tasso di disoccupazione molto alto con dinamiche salariali vicine allo zero – conclude Bertuccelli -. Tutte le attività aperte al pubblico, gli stabilimenti balneari, sono ripartiti con tutte la cautele del caso e con le disposizioni per il covid e l’estate garantirà giusto un minimo di sopravvivenza a tutti. Ma non è abbastanza. Ad oggi si parla già di 50 mila posti di lavoro brucati e non è possibile continuare in questa maniera“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.