Strage di Sant’Anna di Stazzema, Ceccardi: “Doveroso onorare la memoria”

La candidata leghista al ruolo di governatore: "Amarezza per colpevoli che non hanno pagato"

Onorare la memoria degli anziani, delle donne e dei bambini uccisi a Sant’Anna di Stazzema dalle Ss significa rendere simbolicamente giustizia alle vittime di una delle stragi più efferate commesse dai nazisti in Italia”.

Così la candidata alla presidenza della Regione Toscana Susanna Ceccardi, presente questa mattina a Sant’Anna di Stazzema per la commemorazione della strage avvenuta 76 anni fa.

“Simbolicamente – ha commentato – perché purtroppo dal punto di vista processuale i responsabili non hanno pagato per i loro atroci delitti: la Germania non ha mai concesso l’estradizione dei condannati in Italia, mentre la procura di Stoccarda ha archiviato il procedimento. Vedere i carnefici pagare non avrebbe restituito ai parenti delle vittime i loro cari, ma certamente avrebbe reso giustizia. Purtroppo così non è stato. Alle istituzioni e ai cittadini spetta il compito di mantenere viva la memoria”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.