Martinelli: “Troppa burocrazia per ottenere il contributo affitto per le attività”

Il consigliere di centrodestra punta il dito contro il Comune: "L'amministrazione deve fare di più"

Contributo affitto attività: iter farraginoso per scoraggiare l’invio delle domande”. Va giù duro Marco Martinelli presidente del gruppo consiliare centrodestra nel commentare il bando pubblicato dal Comune di Lucca che prevede il contributo di 500 euro per il pagamento dei canoni di locazione che verrà erogato alle sole attività che non hanno beneficiato dell’agevolazione del canone di occupazione di suolo pubblico.

“Stiamo ricevendo numerose segnalazioni – aggiunge Martinelli – da parte di titolari di attività che lamentano un labirinto burocratico per completare la domanda ed ottenere 500 euro che arriveranno se tutto va bene solo negli ultimi mesi dell’anno. Fin da subito abbiamo denunciato che questa manovra era solo propaganda ed i criteri individuati dall’amministrazione erano troppo penalizzanti nei confronti di titolari di attività che stanno soffrendo la crisi e sono stati fortemente danneggiati dalla pandemia Covid-19″.

“A Lucca – prosegue Martinelli – arriveranno dal governo oltre 7,1 milioni di euro per compensare le stime delle perdite del gettito per il Comune. Quindi l’amministrazione comunale può e deve fare di più per sostenere l’economia locale in grossa difficoltà. Basta propaganda, la giunta di sinistra metta in campo un vero piano di aiuti ed elimini la burocrazia se vuole veramente aiutare le imprese locali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.