Martinelli e Testaferrata: “Il Comune contrasti la legge contro l’omotransfobia”

I consiglieri comunali: "Così si mette in discussione l’articolo 21 della Costituzione che tutela la libertà di espressione"

“Lucca dica no ad una legge che vuole imbavagliarci”, lo dichiarano in una nota i consiglieri comunali del gruppo centrodestra Marco Martinelli e Simona Testaferrata, che si stanno battendo al fianco delle associazioni del Family Day, per contrastare la legge contro l’omotransfobia (Ddl Zan) e che hanno presentato anche in consiglio comunale una mozione affinché la città di Lucca si schieri contro una legge liberticida.

“Questo tipo di legge – aggiungono Martinelli e Testaferrata – metterebbe in discussione l’articolo 21 della nostra costituzione che tutela la libertà di espressione. La libertà è un bene non negoziabile – proseguono i consiglieri di opposizione- quella che stiamo portando avanti è una battaglia di civiltà. Infatti una legge che impedirà di dire che i maschi sono maschi e le femmine femmine sancisce la fine della civiltà. Sarebbe quindi omofobia, insegnare ai bambini che tutti hanno una mamma e un papà, o esprimersi contro l’introduzione di progetti per l’infanzia e l’adolescenza ispirati all’ideologia Gender, o condannare la pratica barbara dell’utero in affitto. Ognuno di noi – concludono Martinelli e Testaferrata- rischierebbe la reclusione o la denuncia a causa delle proprie convinzioni. Vivremo tutti nella paura di essere dichiarati omofobi o transfobici. Ecco perché anche il consiglio comunale di Lucca deve schierarsi per la libertà di espressione, per la libertà di educazione, per la libertà di stampa, per la libertà di associazione, per la libertà religiosa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.