La Lega denuncia il maestro Veronesi: “Ha offeso tutti noi”

Presentata la querela contro il candidato del Pd al consiglio regionale

La Lega di Lucca denuncia il maestro Alberto Veronesi, candidato per il Pd al consiglio comunale. La querela è scattata a seguito del comizio in piazza a Viareggio dello scorso 9 agosto.

“Il maestro Veronesi – dice il commissario della Lega provinciale, Andrea Recaldin – ha profondamente offeso la Lega e tutti i suoi sostenitori, militanti ed elettori. Ha pronunciato parole gravissime di accusa nei confronti del partito che rappresento e, pur sollecitato a chiarire quanto accaduto durante il comizio in piazza Campioni a Viareggio domenica 9 agosto, si è ben guardato di raccontare la realtà dei fatti. Per questo motivo, come annunciato, ho presentato querela nei suoi confronti al fine di salvaguardare l’onore e la credibilità del partito che rappresento nella provincia di Lucca”.

“Veronesi  -conclude Recaldin – ha avuto tutto il tempo per ritrattare parole ed accuse gravissime che hanno cercato di intaccare non solo il nostro partito ma anche la correttezza di tanta gente perbene che ha assistito ad un comizio pubblico in piazza con grande senso civico e responsabilità. La sua provocazione, tesa a cercare qualche istante di visibilità o qualche riga di giornale non può passare inosservata. Per questo chiedo, dove non è arrivato il buon senso e la lealtà, che sia la giustizia a fare chiarezza su quanto accaduto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.