Montemagni (Lega): “Più controlli anticovid sui treni”

L'esponente del Carroccio: "A lungo andare i mezzi pubblici potrebbero diventare luoghi di diffusione del virus"

Più controlli anti-covid sui treni regionali. A chiederli è Elisa Montemagni, capolista della Lega alle prossime elezioi regionali.

“Siamo già intervenuti condividendo le naturali preoccupazioni di un’associazione di pendolari della Toscana NordOvest che stigmatizzavano il comportamento di quei viaggiatori i quali, in treno, non indossano la mascherina. Una problematica – prosegue Montemagni – che si potrebbe anche acuire con la riapertura delle scuole e la ripresa dell’attività lavorativa. Riteniamo, quindi, doveroso per rispetto verso gli altri-precisa l’esponente leghista-che si debbano totalmente seguire le norme anticovid e pensiamo che sanzionare gli inadempienti, probabilmente, sarebbe davvero un utile deterrente”.

“A lungo andare, i mezzi pubblici – sottolinea la rappresentante della Lega – diverrebbero, se tutti non rispettassero le regole, dei potenziali luoghi dove il virus potrebbe trovare terreno fertile; occorre, quindi, un maggiore senso di responsabilità da parte di ogni utente. Ci auguriamo, dunque che l’appello lanciato dalla associazione non cada nel vuoto e venga recepito, oltre che dagli stessi viaggiatori, anche dalle istituzioni“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.