Quantcast

Presidente Lucca Crea con Ceccardi e Salvini, Pd: “Inopportuno”

Il gruppo consiliare stigmatizza il comportamento del presidente della partecipata: "Rischia di danneggiare l'immagine della società"

Non si fa attendere l’intervento, da parte della maggioranza, sull’esposizione del presidente di Lucca Crea, Mario Pardini che oggi (7 settembre) ha accompagnato nel tour elettorale a Lucca la candidata governatrice Susanna Ceccardi e l’ex vicepremier Matteo Salvini.

“Abbiamo saputo oggi – dice il gruppo consiliare Pd – che il presidente di Lucca Crea Mario Pardini appoggia attivamente la campagna di Susanna Ceccardi, candidata della Lega alle elezioni regionali della Toscana, partecipando nelle prime file con Salvini e la candidata. Siamo stupiti e dispiaciuti di un comportamento che riteniamo fortemente inopportuno”.

“La società Lucca Crea – prosegue la nota – è un bene di tutta la città in quanto organizzatrice di Lucca Comics&Games. Pardini è da sempre una figura certamente non riconducibile ai partiti del centrosinistra, ma questo non ha impedito all’amministrazione di nominarlo a motivo della sua competenza e della sua conoscenza del settore in cui opera la società. Segno che il bene di Lucca Crea, che è un patrimonio di tutti i cittadini di Lucca, deve venire prima di considerazioni di carattere politico”.

“Per questo – conclude –  chi ricopre tali ruoli deve porre la massima attenzione a non dare adito a strumentalizzazioni politiche che rischiano di danneggiare la società e che sono tanto più pericolose laddove avvengano nel pieno di una campagna elettorale importante come quella in corso”

“Pardini – conclude – come privato cittadino può fare quello che crede, ma fintanto che è il presidente di Lucca Crea dovrebbe porre maggiore attenzione al suo comportamento in pubblico“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.