Mercanti: “Case museo e territorio, c’è bisogno di far conoscere meglio la nostra terra”

La candidata al consiglio regionale per il Pd: "Necessario supportare progetti che aiutino a creare una rete che porti studiosi e appassionati"

“C’è bisogno di far conoscere meglio la nostra terra che, volente o nolente ha sempre attirato artisti, poeti, scrittori, musicisti. L’Ariosto, Giovanni Pascoli, Gabriele D’Annunzio, solo per citarne tre. Le motivazioni del loro arrivo sono molto diverse ma una cosa li accomuna: i nostri territori li hanno ispirati e in qualche modo rapiti”. Lo afferma la candidata del Pd al consiglio regionale Valentina Mercanti.
“In questa realtà museale, unica nel suo genere – prosegue -, c’è una cosa che colpisce, è l’attenzione per i dettagli. Tutto è stato conservato fedelmente. E viene curato perché resti così. Nel giardino di Casa Pascoli è stata ricostruita la vigna con le uve tanto amate dal poeta. I filari sono curati con dedizione dai volontari del paese che riproducono il Flos Vinæ, in originale visibile nel museo. Intorno a tanta ricchezza si crea comunità, che con passione tiene vivo un luogo che attira un gran numero di visitatori tutto l’anno”.
“C’è bisogno di far conoscere queste realtà, supportando progetti che aiutino a creare una rete che porti studiosi, appassionati e curiosi in questi luoghi. Perchè – sottolinea Mercanti – le opportunità per far crescere anche gli altri settori sono tante. La promozione di percorsi letterari che tocchino diversi Comuni e paesi, è un’occasione per far spostare il turista da una zona all’altra della nostra Provincia. Dalla più conosciuta alla più sconosciuta, legando realtà diverse, attività sul territorio e luoghi d’interesse. Chi lo dice che con la cultura non si mangia? Ma bisogna rimboccarsi le maniche e macinare idee. E dobbiamo farlo con gli addetti ai lavori, le amministrazioni e le associazioni per studiare un futuro di conservazione, rivalutazione e rilancio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.