Tetti (Europa Verde): “Investiremo in didattica all’aperto e scuole green”

Il candidato propone un piano per avvicinare le scuole del territorio alle più avanzate realtà europee

Prima campanella, il candidato al consiglio regionale della Toscana Eros Tetti (Europa Verde) denuncia inadeguati ritardi: “Ecologia ha a che fare etimologicamente con il termine ‘casa, ambiente familiare’. La scuola ovviamente fa parte dell’estensione della nostra vita domestica e dunque deve essere un luogo accogliente, salubre, protettivo”.

“Tutte cose che, come sappiamo . afferma Tetti – negli anni passati, a causa dei tanti tagli ai finanziamenti dei governi che si sono succeduti, e del perdurare di una mentalità vecchia, non fanno parte oggi del mondo dell’istruzione a qualsiasi livello. La crisi che stiamo vivendo deve necessariamente portarci a lavorare per un futuro nuovo, diverso e condiviso con le famiglie”.

“I ritardi e le difficoltà che si stanno palesando in queste ore per carenza di organici, precarietà dei ruoli, scarsità e inadeguatezza degli spazi, non sono degne di un paese civile che dovrebbe avere l’istruzione al primo posto nei propri obiettivi. Quando sarò consigliere regionale – dice il candidato – proporrò un grande piano green per scuole sostenibili, autosufficienti dal punto di vista energetico, con aule sicure, senza classi pollaio, e con una forte proiezione verso l’esterno, attraverso la didattica all’aperto, nei parchi, nei musei, nei luoghi di cultura e nei quartieri e paesi dove gli allievi vivono, in modo che conoscano il loro ambiente di vita e si sentano legati ad esso. Ciò favorirà la creazione di una scuola che sappia accompagnare l’insegnamento delle materie con l’educazione dei futuri cittadini alla sostenibilità ed all’ambiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.