Giovannini (Forza Italia): “In Regione per dare speranza al futuro della Valle”

Uomo di sport con la passione per la politica: "Ci metto passione, impegno e trasparenza per ottenere gli obiettivi"

In molti lo conoscono come uomo di calcio, per essere stato direttore in alcune società del territorio. Ma Fabrizio Giovannini coltiva anche la passione per la politica e per il servizio alla comunità. Lo fa sotto le insegne di Forza Italia, tanto che è in corsa per le regionali nella lista degli azzurri.

Giovannini è convinto che la tornata elettorale in programma il 20 e 21 settembre possa rappresentare l’occasione giusta per il centrodestra per arrivare al governo della Regione: “È giusto – dice Giovannini – in un’ottica di alternanza che anche il centrodestra abbia la possibilità di governare la Toscana e di dimostrare, così come è successo in altri enti locali, di essere all’altezza delle cose”.

In particolare è l’area moderata rappresentata da Forza Italia, secondo GIovannini, a dover convincere gli elettori: “Sono orgoglioso – spiega – di essere in questa famiglia. Un partito che ha sempre fatto un’opposizione intelligente, responsabile e costruttiva senza mai dire dei no in forma preventiva. Un motivo in più per votare per noi alla consultazione di domenica e lunedì”.

Non è certo l’ambizione che muove Fabrizio Giovannini, che si muove fra la sua Bagni di Lucca e Montecatini. Ma l’esperienza di questa campagna elettorale rappresenta per lui comunque un momento importante: “Comunque finirà – dice – la considero una grossa esperienza. Mi ha permesso di girare tutta la Valle del Serchio, il luogo dove ho fatto il liceo, dove ho i miei amici veri e dove ho fatto il direttore del Castelnuovo. Qui ci sono persone vere, schiette, di cuore. Anche per questo è una terra che va risollevata e il territorio va salvato dallo spopolamento derivato dal fatto che si preferiscono le città dove è più facile trovare lavoro”.

“Mi ha colpito in queste settimane – prosegue Giovannini – la grande operatività della gente. Va dato un minimo di speranza per il futuro a chi abita qui. Bisogna migliorare i trasporti e le infrastrutture, battendo i pugni a Firenze, a Roma e a Bruxelles per ottenere finanziamenti. Bisogna poi sfruttare le bellezze che ci sono nel territorio, studiare delle promozioni apposta per portare il turismo in Valle del Serchio con una valorizzazione del territorio legata allo sport e alla cultura”.

Lo sport resta un punto importante nel programma di Giovannini: “Le associazioni di volontariato che stanno alle spalle delle squadre dei paesini, che favoriscono l’aggregazione sociale, vanno favorite e aiutate, così come le locali Pro Loco. È importante tenere vivo il valore di solidarietà che esiste fra le persone”.

Per concludere un appello: “Sono una persona che mette passione, impegno e trasparenza in quello che fa. Se mi date fiducia troverete una persona che c’è sempre per rispondere ai problemi. Non sono uno che andrebbe a Firenze dimenticandosi del posto da cui viene. Sono uno di voi”.

Fabrizio Giovannini chiuderà la campagna elettorale venerdì (18 settembre) con due appuntamenti: alle 18 sarà al ristorante La Lanternina di Fornoli e verrà introdotto dall’onorevole Nedo Poli. Alle 21 si recherà al bar Rewind di San Romano in Garfagnana per l’ultimo appuntamento prima del voto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.