Baldini (Lega): “Ospedale Versilia da difendere contro il declassamento”

Il candidato alle regionali: "Abbandono progressivo dovuto alle politiche sanitarie del Pd"

“È sconcertante oggi vedere le condizioni strutturali e organiche in cui versa l’ospedale Versilia: una struttura nata per essere un presidio all’avanguardia oggi sembra sempre più uno scheletro vuoto, il tutto grazie alle politiche sanitarie dell’amministrazione regionale di Rossi e del Partito Democratico, che pezzo dopo pezzo stanno portando il nostro ospedale al rischio concreto di un declassamento”. A lanciare l’allarme è Massimiliano Baldini, candidato al consiglio regionale della Lega.

“Da anni seguo da vicino le vicende dell’ospedale ed è un continuo peggioramento sia delle condizioni e risorse interne, sia della struttura, con alcune aree dove la mancanza di manutenzione è talmente lampante da chiedersi se non sia voluta – prosegue il candidato della Lega – parcheggi chiusi, sottotetti esterni che cadono a pezzi, vetrate collassate (come di recente al reparto di ortopedia), linoleum scollato, ma anche scarsa pulizia esterna con grondaie intasate e deiezioni di piccioni ovunque, sono solo alcune delle evidenti criticità, alle quali si aggiungono le note problematiche interne legate al personale, al Cup e liste di attesa, a reparti e medici specializzati che si spostano in altre strutture. Ci segnalano inoltre che molti utenti che accedono all’ospedale evitano i controlli anti-Covid19, e la fila, semplicemente utilizzando l’incontrollato sottopassaggio riservato al personale”.

“Il rischio declassamento dell’ospedale Versilia è dietro l’angolo, un’eventualità che comporterà ulteriori disservizi e depotenziamenti della struttura che rischia di diventare una cattedrale nel deserto – conclude Massimiliano Baldini – mi auguro che le prossime elezioni possano sancire un cambio del governo regionale, non solo, è mia intenzione proporre la costituzione di una commissione di verifica delle condizioni dei vari ospedali maltrattati da Rossi e dal Pd, che avvii dovute procedure di riqualificazione e rivalutazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.