SiAmo Lucca guarda già alle amministrative: “Strategia comune nel centrodestra”

Il direttivo: "Incoraggiante il risultato di Toscana civica"

“Un grazie speciale a tutti coloro che per le elezioni regionali hanno premiato Toscana Civica per il cambiamento, espressione diretta della lista civica SìAmoLucca: in appena un mese di lavoro al nuovo progetto,  nel comune capoluogo abbiamo ottenuto mille voti sfiorando il 3 per cento dei consensi (e oltre 2.600 consensi in tutta la provincia), e si tratta per noi della migliore conferma della bontà del lavoro svolto in queste tre anni sia sul territorio che in Comune, all’opposizione all’amministrazione Tambellini”. Lo sottolinea in una nota il direttivo di SìAmoLucca.

“Vogliamo rimarcare in primis l’impegno del consigliere comunale Alessandro di Vito e della vicepresidente Claudia Salas Lazzari, che si sono impegnati direttamente sul campo con la loro candidatura – sottolineano a SìAmoLucca – oltre ovviamente agli altri protagonisti della sfida elettorale ovvero Maria Nuti,  Massimo Fagnani,  Marcella Grabau, Sonia Remafedi e Simone Simonini. Il risultato ci conforta nella scelta, presa da tempo, di continuare a lavorare in vista del prossimo appuntamento con le urne, ovvero quello con le amministrative del 2022, quando Lucca sarà chiamata a eleggere il nuovo sindaco”. Infine una valutazione politica. “Riteniamo che proprio l’esito delle Regionali, con la vittoria a Lucca e nella sua provincia di Susanna Ceccardi e quindi della coalizione di centrodestra – conclude la nota – debba mettere subito in moto un confronto tra i partiti e liste civiche, al fine di delineare una strategia comune. Con la convinzione che prima che dei nomi contano i programmi, e con un’altrettanta forte certezza: che SìAmoLucca sarà nuovamente tra i protagonisti della competizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.