Consiglio sugli impianti sportivi, Bindocci (M5S): “Occasione per fare il punto”

Il consigliere comunale: "Necessario parlare anche del futuro dello stadio"

Consiglio comunale sugli impianti sportivi a Lucca, il consigliere comunale proponente, Massimiliano Bindocci crede che sia l’occasiione per fare chiarezza sulla situazione.

“Credo – afferma – che a Lucca, la situazione degli spazi sportivi, delle palestre, dei campi sportivi, dei vari impianti, delle assegnazioni, debba essere gestita in trasparenza, credo che il ruolo della consulta dello sport debba essere potenziato, credo che su questi argomenti si debba capire bene a che punto siamo e definire dove vogliamo arrivare. I casi clamorosi dello Bacchettoni, del Palasport, del Saltocchio, dell’Ostello per il Roller, del pugilato, delle palestre di San Lorenzo a Vaccoli, di Carignano, del campo Robinson, ma anche di molte altre realtà che non riporto per amor di sintesi, ma che hanno pari importanza, debbano essere affrontati con chiarezza e con un progetto preciso e non gestiti privatamente fino a scoppiare in qualche lettera alla stampa di protesta”.

“Bisognerebbe poi iniziare anche a parlare dello stadio – suggerisce Bindocci -. Mancano spazi, necessitiamo regole coerenti, i costi di gestione sono esosi, alcuni impianti devono essere fatti, altri devono essere rifatti. Lo sport è davvero la base di un progetto educativo serio per i nostri ragazzi  ed è elemento di aggregazione sociale insostituibile oltre che importante per la salute dei giovani e dei meno giovani. È anche vero che nel mondo dello sport talvolta ci sono anche realtà meno serie, ho fatto per oltre 10 anni il presidente della Federazione pallavolo in Provincia e ne ho viste tante, ma è un mondo sostanzialmente pulito che si basa sopratutto sulla passione, dove ad oggi il ruolo delle amministrazioni per l’impiantistica è ancora decisivo”.

“Obiettivo di questo consiglio è coinvolgere, per progettare un futuro dello sport sul territorio in impianti adatti, vorrei che questo Consiglio fosse un punto di partenza importante per una analisi della situazione – afferma – ed iniziare ad elaborare una soluzione dei problemi dell’impiantistica sportiva nella nostra città, la scelta di farlo dopo le elezioni non è causale, è proprio per fare una discussione nel merito senza che alla fine qualcuno strumentalizzi il tema dello sport per motivi elettoralistici, confido che la amministrazione  e che questa maggioranza sia in grado e che si riesca a fare una discussione seria e trasparente sul tema”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.