SiAmo Lucca: “Comunali 2022, prima il programma poi il nome del candidato”

Riunione della lista civica per analizzare il voto alle regionali. Escono dal gruppo i consiglieri Enrico Torrini e Cristina Consani

Movimenti nel centrodestra dopo le regionali e in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Intanto il gruppo consiliare di SiAmo Lucca ‘perde’ due pedine: Cristina Consani ed Enrico Torrini.

Intento la lista civica traccia la rotta verso il 2022. “Prima la stesura di un programma di governo, poi la scelta del candidato sindaco. Da individuare con un tavolo di confronto a cui prendano parte tutte le componenti della coalizione di centrodestra”. È questa, infatti, la posizione deliberata dalla lista SìAmoLucca, che si è riunita ieri sera (30 settembre) per fare il punto sulla situazione politica in virtù delle prossime scadenze elettorali e un approfondimento sui risultati avuti alle recenti regionali con Toscana civica per il Cambiamento, che sosteneva Susanna Ceccardi presidente.

“A colpirci è stato soprattutto il risultato conseguito nel Comune capoluogo, dove abbiamo sfiorato il 3 per cento di consensi e centrato l’obiettivo dei mille voti in neanche un mese di campagna elettorale  – spiega il direttivo in una nota – Un traguardo che ci infonde ottimismo e che fa capire come SìAmoLucca svolga ancora un ruolo centrale all’interno di una determinata area politica. Sul fronte delle scelte per il 2022, commentiamo favorevolmente il fatto che finalmente si inizi a parlare con un congruo anticipo delle elezioni e su come organizzarsi per creare un’alternativa al progetto del centrosinistra, senza arrivare sempre all’ultimo tuffo come spesso è accaduto. Ribadiamo tuttavia che ora il percorso più giusto è quello di riunioni collegiali, affinché la coalizione diventi coesa oltre che radicata sul territorio”.

Nel corso della riunione è stata sancita anche la separazione consensuale tra la lista civica e i due consiglieri comunali Cristina Consani e Enrico Torrini, che quindi sono fuori da SìAmoLucca.  “Alla base ci sono profonde incomprensioni nate già da molto tempo all’interno del gruppo consiliare e culminate con uno strappo insanabile che risale al dicembre del 2019 – sottolinea il direttivo – SìAmoLucca ritiene che il rapporto (pur essendo continuata la collaborazione fino a questi ultimi giorni) si fosse incrinato irreparabilmente per quella che la lista civica crede sia stata non solo una mancanza di lealtà e fiducia, ma anche quello che riteniamo purtroppo essere un non soddisfacente impegno dei due consiglieri comunali nella loro attività. A loro va comunque il nostro grazie e l’augurio di buon lavoro, con l’auspicio che possano trovare nuovi stimoli”.

Il direttivo di SìAmoLucca conclude con una considerazione generale. “Per quello che ci riguarda, attraverso i nostri esponenti che rimarranno nell’assemblea di Palazzo Santini con il nostro simbolo e soprattutto i nostri princìpi – conclude la lista civica – continueremo a fare un’opposizione inflessibile ma anche costruttiva all’amministrazione di centrosinistra guidata dal sindaco Tambellini, che nel precedente mandato così come in questo, sta dimostrando di non essere all’altezza del proprio ruolo. Rimarremo insomma fedeli fino in fondo all’impegno preso con l’elettorato , che sia nel 2017 come nel 2020 ha dimostrato di ritenerci fondamentali nello schema di alternativa al Pd e compagnia cantante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.