Martinelli: “Nuovi autovelox? Il Comune vuole solo fare cassa”

Il capogruppo del centrodestra: "I box sono un colpo all'occhio, hanno l'ok della Soprintendenza?"

“Autovelox: l’amministrazione Tambellini pensa a fare cassa vessando i cittadini”. Lo dichiara il capogruppo di centrodestra Marco Martinelli che interviene sulla collocazione di cinque postazioni fisse per autovelox su strade urbane comunali: in viale Luporini, sulla circonvallazione in viale Carducci, in viale Puccini (in prossimità dell’incrocio con la traversa X), in viale Europa e in viale Carlo Del Prete (nel tratto iniziale vicino a Porta San Donato).

“Dietro la paventata sicurezza stradale – attacca Martinelli – si cela la vera ragione per cui l’amministrazione tambellini ha collocato 5 postazioni fisse: ovvero la necessità di rimpinguare le casse comunali a spese dei già pesantemente tartassati cittadini lucchesi. La sicurezza stradale- prosegue il capogruppo di centrodestra – si può garantire innanzitutto eliminando le buche e i veri e propri crateri presenti nelle strade del territorio che ogni giorno mettono a rischio l’incolumità delle persone. Inoltre i box in acciaio inossidabile- conclude Martinelli- che ospitano le varie tipologie di apparecchiature per le misurazioni della velocità sono collocati anche difronte alle mura urbane e rappresentano un vero e proprio colpo all’occhio. Hanno ricevuto l’ok da parte della soprintendenza?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.