I gruppi di opposizione: “Lavoriamo per rifondare il centrodestra”

Alcuni esponenti della minoranza consiliare respingono l'appello di Bindocci: "Il M5S non è il nostro obiettivo"

“Lavoriamo per Lucca e restituire la libertà ai cittadini dopo anni di oppressione della sinistra”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri comunali Cristina Consani, Enrico Torrini, il capogruppo di Fdi Nicola Buchignani, il capogruppo della Lega Giovanni Minniti e i consiglieri del gruppo centrodestra Marco Martinelli e Simona Testaferrata che intervengono per fare chiarezza sul futuro politico della coalizione alternativa alla sinistra presente nel consiglio comunale di Lucca.

“Le polemiche e le lezioni impartite tramite i social network – aggiungono i consiglieri di opposizione- le lasciamo agli altri noi siamo impegnati ogni giorno sul territorio e sui banchi del consiglio comunale per dare voce a tutti i cittadini che non si sentono rappresentati dal governo di sinistra che ha fallito alla guida della nostra città. Vogliamo ricostruire l’area della coalizione di centrodestra- prosegue la nota-con un perimetro ben definito ovvero con i partiti Fdi, FI, Lega insieme a tutti i movimenti e liste civiche alternative alla sinistra. Sicuramente il nostro orizzonte non è rappresentato dal movimento cinque stelle e questo sicuramente è un punto fermo di demarcazione da chi invece vorrà continuare a condividerci iniziative e dichiarazioni. Bisogna ripartire da un dato significativo: nel 2017 il 55% dei lucchesi non è andato a votare per il ballottaggio e l’attuale giunta è stata riconfermata alla guida della città solo da poco più del 20% dei cittadini di Lucca. Sono chiari due fatti: questi elettori non hanno scelto e non sceglieranno la sinistra ma hanno massicciamente scelto l’astensione anche per lo spauracchio sventolato dai nostri avversari circa la possibile presenza di Casapound a fianco della coalizione di centrodestra. Il messaggio di questa parte dell’elettorato è stato fortissimo: ha chiesto una nuova offerta politica, etica e valoriale e noi siamo determinati ad offrirla, a loro e alla città. Siamo aperti al contributo di tutte le donne e gli uomini di Lucca- conclude la nota dei consiglieri di opposizione- che non si sentono rappresentati dalla sinistra e che vogliono partecipare al processo di cambiamento per la nostra città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.