Nuove piste ciclabili e alberi in città, ok in Consiglio alla modifica del piano dei lavori pubblici

Seconda parte dell'assise dedicata alle pratiche di bilancio urgenti dopo i finanziamenti del governo e della Regione agli enti locali

A contenuto economico, dopo il voto all’unanimità (con il solo non voto del consigliere Fabio Barsanti) a sostegno della battaglia dei giornalisti del Tirreno contro la cessione della testata dal gruppo Gedi a un altro gruppo di imprenditori costituitosi ad hoc, la seconda parte del consiglio comunale di oggi (13 ottobre).

All’ordine del giorno l’approvazione del regolamento per la disciplina dell’accertamento con adesione del contribuente, la terza variazione al programma triennale delle opere pubbliche e le relative variazioni alle previsioni di competenza e cassa sul bilancio di previsione e il secondo aggiornamento alla programmazione bienn ale delle acquisizioni di beni e servizi del Comune di Lucca.

Il regolamento per la disciplina dell’accertamento con adesione del contribuente, illustrato dall’assessore al bilancio e vicesindaco, Giovanni Lemucchi, ha l’obiettivo, come strumento, l’obiettivo di contenere il contenzioso fra amministrazione e contribuente sull’imposta dei redditi. Il testo definisce le regole del contraddittorio circa gli accertamenti formali. La domanda di accertamento con adesione può essere fatta dal contribuente o a cura dell’ufficio del Comune. La domanda produce da subito la sospensione per 90 giorni degli effetti degli avvisi.

Il voto ha visto l’astensione dei consiglieri Di Vito e Santini di Siamo Lucca e del consigliere Bindocci del Movimento Cinque Stelle (che ha votato contrario su due degli otto articoli) sul testo complessivo, il non voto degli altri consiglieri di opposizione salvo Barsella di Lei Lucca che ha votato con la maggioranza.

Il piano triennale per le opere pubbliche e di conseguenza il bilancio di previsione, come hanno spiegato gli assessori Celestino Marchini e Giovanni Lemucchi, si modifica sulla base delle risorse che il governo sta mettendo a disposizione, con scadenze ravvicinate agli enti pubblici locali. Di qui l’urgenza di adeguare il piano triennale dei lavori pubblici e di adeguare le variazioni stesse alla variazione di competenza e cassa. Nello specifico si è trattato di una variazione per 700mila euro. Gli interventi riguardano la realizzazione della pista ciclabile di via Civitali (118126 euro), e l’allungamento della ciclovia a San Concordio in via Squaglia per 197mila euro. 400mila euro arrivano invece dalla Regione Toscana per la piantumazione di nuove specie arboree, progetto che verrà presentato entro il 31 ottobre e a valere per il 2021.

In un diverso atto si è votato la variazione del bilancio di previsione di competenza per una serie di importanti lavori alle frane sul territorio e per i lavori urgenti al palazzetto dello sport.
Gli atti hanno visto l’astensione dell’opposizione e il voto favorevole della maggioranza. Il consigliere Bindocci ha votato contro alla pratica di variazione alle previsioni di competenza e di cassa.

L’aggiornamento del programma biennale delle acquisizioni dei beni e dei servizi del Comune di Lucca vede la variazione della cifra per una cifra di poco superiore ai 650mila euro, oltre alla ricalibrazione di alcune voci sul 2021 a seconda delle richieste degli uffici. In particolare ne sono pervenute dal settore istruzione per il trasporto scolastico e le mense, dall’ufficio ambiente, che ha inserito nell’elenco la bonifica dell’area ex Nencini e Sant’Alessio, il settore lavori pubblici per l’igienizzazione, sanificazione e condizionamento estivo e invernale oltre all’intervento sulla vulnerabilità sismica al teatro del Giglio. Inserite anche le spese per la polizia municipale, circa l’acquisto di moto e new jersey.

Anche questa pratica ha visto l’astensione dell’opposizione e il voto favorevole della maggioranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.