Trasporti, Rifondazione Lucca: “Soluzione contro affollamento non è orario differenziato a scuola”

Il partito lucchese critico contro la proposta del presidente della Regione, Eugenio Giani

Trasporto pubblico locale, la soluzione non è l’orario differenziato per le scuole. A pensarla così è Rifondazione Comunista di Lucca.

“I mezzi pubblici sono sovraffollati – dice il partito lucchese in una nota – e ciò aumenta il rischio contagi? Qual è la soluzione? Prevedere entrate e uscite differenziate nelle scuole. Questa è la proposta del presidente Giani. Ancora una volta anziché risolvere il problema, si scarica su altri il peso delle proprie mancanze. Perché che i trasporti sarebbero stati un problema lo si sapeva da tempo, ma nessuna soluzione razionale, come per esempio potenziare il numero dei mezzi, è stata seguita”.

“Molte scuole – prosegue la nota – hanno già adottato orari differenziati per evitare assembramenti e garantire entrate e uscite ordinate. In altri casi per mancanza di spazi sono state ridotte le ore di lezione, eliminati i rientri pomeridiani. In alcune si fanno i turni mattina e pomerggio…. Ed ora a distanza di un mese dall’inizio della scuola, si chiede di introdurre ulteriori modifiche per dare risposta ad un problema che dipende da altri. La questione riguarda da vicino gli studenti delle scuole superiori, ma non coinvolge solo loro. Non tutti prendono mezzi pubblici, anche perchè non è che tutte le zone siano servite, e se sono i genitori ad accompagnarli  ecco che si presenta un bel problema di compatibilità tra gli orari di scuola e gli orari di lavoro dei genitori“.

“Le persone devono anche andare al lavoro – conclude Rifo dazine – e lì non è certo possibile scegliere quando entrare o uscire. Se poi si hanno più figli, in scuole diverse, i problemi sono ancora più complesssi. Purtroppo dobbiamo rilevare che alle promesse del governo e ai buoni propositi formulati durante il primo periodo della pandemia, non sono seguiti fatti concreti né per i trasporti, né per la scuola né per la sanità“.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.