Mallegni (FI) attacca Renzi: “Ha bloccato la nascita della nuova giunta regionale”

Il senatore: "Solito metodo ricattatorio, il presidente Giani li tenga fuori"

Nell’ambito della formazione della nuova giunta regionale, il senatore Massimo Mallegni (FI) attacca Matteo Renzi: “Giunta regionale al palo? – dice – Ovviamente finché c’è di mezzo Matteo Renzi ogni cosa si basa sul ricatto, il sotterfugio e la necessità di portarsi a casa qualcosa. Nasce così la prospettiva della politica Renziana: dal giorno in cui fu pronunciata la famosa frase Stai sereno Enrico alla nascita del nuovo gruppo in Senato e alla Camera; al ricatto al Pd, alla nascita del governo Conte bis e al ricatto politico continuativo all’interno della maggioranza”.

“Oggi anche in Toscana si replica, seppur assolutamente non determinante, grazie anche al risultato che Forza Italia ho tenuto in Toscana – dice ancora il senatore – Renzi e le sue truppette continuano nel solito metodo ricattatorio nei confronti non del presidente ma dei cittadini della Toscana, bloccando di fatto la nascita della nuova giunta. A questo punto mi viene da dire: caro presidente Giani non abbocchi li tenga fuori,  sarebbe ora che imparassero la lezione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.