Baccelli traccia la rotta: “Alta velocità, potenziamento dei treni e mobilità leggera assi portanti”

Il neoassessore alle infrastrutture indica quali saranno le priorità

“Grande soddisfazione e senso di responsabilità sono questi i sentimenti con cui mi appresto ad un mandato che mi vedrà impegnato su deleghe e temi di assoluta importanza e centralità per lo sviluppo della nostra Regione e dei suoi territori“: così Stefano Baccelli, neo assessore ad Infrastrutture, mobilità e governo del territorio della Regione Toscana – ringrazio il presidente Giani non solo per avermi voluto nella sua squadra, ma anche e soprattutto per avermi affidato queste deleghe. La pianificazione del territorio e le infrastrutture costituiscono l’ossatura su cui può e deve poggiare lo sviluppo della nostra Regione, uno sviluppo che gioca poi partite decisive sui temi della mobilità: dalla produttività all’ambiente, dai trasporti pubblici al turismo”.

Baccelli individua già temi e priorità su cui mettersi a lavoro: “Sul tavolo l’alta velocità, il sistema aeroportuale toscano, il corridoio tirrenico, il sistema dei porti con le diverse specificità e sfide aperte, il potenziamento del trasporto su ferro non solo per i cittadini ma anche per le merci in un’ottica di sistema integrato ferro-gomma. Sul fronte mobilità vorrei provare a tradurre l’idea forte del presidente Giani di una Toscana diffusa anche per quanto riguarda le modalità di spostamento dei cittadini. Come fare? Lavorando al concetto di mobilità leggera e pubblica, un’idea laica e smart di metropolitana di superficie in grado di unire i territori in modo funzionale e sostenibile. A livello di governo del territorio infine, forte della mia esperienza da presidente della commissione competente, continuerà a lavorare con il necessario equilibrio tra esigenze dei territori e sostenibilità ambientale”.

Ovviamente priorità assoluta l’emergenza sanitaria in corso: “Dobbiamo lavorare subito per cercare di rendere efficiente e sicuro il trasporto pubblico locale in tempi di Covid – sottolinea l’assessore Baccelli – la situazione è difficile, penso soprattutto ai pendolari per studio e per lavoro. È necessario agire velocemente e con il massimo impegno”.

Agenda già fitta di impegni per il neo assessore Stefano Baccelli: “Ho una gran voglia di mettermi subito all’opera, prima cosa incontrerò enti locali, categorie economiche, rappresentanze sindacali per prendere in mano insieme i diversi dossier e declinare le priorità in termini territoriali oltre che regionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.