Assi viari e ponte sul Serchio, Colucci incalza l’assessore Baccelli

L'esponente di Italia Viva: "Dica subito come intende procedere nel suo nuovo ruolo"

“Cosa intende fare per gli assi viari? Finanziati e fermi da anni, essenziali per lo sviluppo economico della Valle del Serchio e della Garfagnana e per diminuire il traffico pesante dalle Mura di Lucca?”. Così Francesco Colucci dei Riformisti per Italia Viva si rivolge al neo assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli.

“Tutto – aggiunge – è fermo dal 2018 per l’opposizione al tracciato di Luca Menesini, nella duplice ed invero moralmente incompatibile veste, di presidente della Provincia e sindaco di Capannori. Sosterrà il tracciato Anas? condiviso dalla maggior parte degli enti interessati e favorirà lo sblocco dei lavori o appoggerà il blocco di Menesini? Il nuovo Ponte sul Serchio, da lei a suo tempo approvato, è tornato all’inizio dell’iter burocratico per un clamoroso errore della Provincia di Lucca. Il presidente Menesini, nel tentativo di sminuire l’errore fatto, ha annunciato che entro la primavera 2021 ci sarà l’affidamento dei lavori per il Ponte. Lei come assessore regionale condivide questa affermazione? Oppure pensa, come molti di noi, che prima delle fine del 2021 non sarà tecnicamente possibile rimediare al danno fatto ed affidare la realizzazione del Ponte?”

Poi un’altra questione: “Nuovo casello autostradale di Mugnano – va avanti Colucci -: previsto e voluto dal Comune di Lucca per risolvere i problemi della zona artigianale omonima e del popoloso quartiere di San Concordio è anch’esso bloccato dal veto del Presidente Menesini, che lo giudica nocivo agli interessi del Comune di Capannori. Lei assessore, come la pensa? Sosterrà il Comune di Lucca per realizzare questo nuovo casello essenziale per abbattere il traffico pesante su Lucca? Raddoppio ferroviario montecatini-Lucca: anche qui i maggiori ritardi sono determinati dal Comune di Capannori, per i nuovi sottopassi ferroviari da realizzare, mentre la vera priorità e urgenza è il sottopasso ferroviario di Altopascio. Condivide? Gentile assessore, Lei si è appena insediato ma questi problemi li conosce da anni avendo fatto il presidente della Provincia di Lucca, per cui è legittimo chiedere oggi il suo pensiero. Sappia che se si impegnerà a risolvere velocemente lo scandalo di queste grandi opere bloccate o rallentate per incapacità amministrativa e/o per egoismi di parte, troverà Italia Viva al suo fianco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.