Palestre chiuse, Montemagni: “Regione dia contributi aggiuntivi”

La capogruppo: "Sport sinonimo di salute. Questa chiusura rischia di portare nel baratro molte attività"

“Sembra che qualcuno abbia colpevolmente dimenticato il famoso detto Mens sana in corpore sano”. Così Elisa Montemagni, riferendosi alle conseguenze del recente decreto che secondo la capogruppo della Lega “metterà in seria difficoltà le palestre della Versilia”.

Riteniamo che tale provvedimento sia dunque spropositato – prosegue il consigliere – anche perché negli impianti, da quello che ci risulta, non si mai è registrato alcun focolaio ed i proprietari delle palestre hanno investito per mettere in piena sicurezza le loro strutture”.

“Già la situazione non era delle migliori – precisa – ora, questa chiusura totale per un mese, rischia davvero di portare nel baratro molte palestre versiliesi. Fare sport è molto utile pure dal punto di vista sanitario (quante volte il nostro medico ci ha invitati a fare attività sportiva a scopo terapeutico) e quindi questo stop è davvero incomprensibile. Da parte nostra ci impegneremo perchè dalla Regione vengano erogati contributi aggiuntivi a quelli, sempre che arrivino, previsti dal governo nazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.