Quantcast

Galli (Lega): “Le istituzioni si attivino per sostenere lo sport dilettantistico”

Il consigliere regionale: "Serve un adeguato supporto dalle istituzioni"

A chiedere il supporto delle istituzioni per lo sport dilettantistico è il consigliere leghista Giovanni Galli: “Da uomo di sport – afferma – ritengo che, specialmente quello dilettantistico, debba essere adeguatamente supportato dalle istituzioni”.

“A tal proposito – prosegue il consigliere – come Lega abbiamo, quindi, sviluppato alcune proposte in merito poi approvate, con l’astensione della maggioranza, traendo direttamente spunto dalle condivisibili esigenze di quei ragazzi che sono recentemente scesi in piazza a Firenze contro la decisione di chiudere i centri sportivi, le palestre e le piscine”.

“In particolare – precisa l’esponente leghista – serve, pertanto, una completa riforma del predetto settore, predisponendo norme chiarificatrici e più precise, tali da rappresentare realmente questo variegato mondo sportivo. Dobbiamo snellire le procedure e fare maggiore chiarezza in merito ai contributi stanziati per i diversi sodalizi; il tutto, per favorire una migliore programmazione d’investimenti ed attività”.

“Nella nostra proposta – insiste Galli – sintetizziamo quelle che sono le reali esigenze delle società sportive, alle prese con enormi difficoltà, vista la pandemia in atto e le disposizioni restrittive. Chiediamo, ad esempio, una proroga del periodo di riduzione degli affitti degli impianti, fino all’estensione dell’ecobonus, da applicarsi non solo su parte delle strutture, ma sulla loro interezza; è doveroso, quanto utile, poi, prevedere l’apertura permanente di uno specifico Tavolo tra istituzioni e sport. Riteniamo – conclude Giovanni Galli -che siano, dunque, essenziali adeguate forme di sostegno e di agevolazione che per l’attività sportiva rappresentano non solamente il naturale compenso ai tanti sacrifici fatti in questi drammatici mesi, ma una vera ancora di salvataggio per quei giovani che di una sana passione, ne hanno fatto un lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.