‘Spesa sospesa’ e sportello di ascolto, Palp si attiva contro la crisi

Il gruppo: "Inizieremo a distribuire i beni finora raccolti alle prime famiglie"

Sabato dalle 15 alle 18, come tutti i sabato pomeriggio, la sezione Palp Lucca sarà alla Casa del Popolo in via dei Paoli 22 a Verciano per proseguire la campagna di raccolta e distribuzione di beni di prima necessità.

“Già nelle scorse settimane – si legge nella nota di Potere al Popolo – diversi volontari si sono avvicinati per aiutarci ad organizzare e gestire la raccolta e hanno iniziato a donare generi alimentari a lunga conservazione, vestiti, prodotti per l’igiene e materiale scolastico da destinare alle famiglie che vogliamo continuare ad aiutare con la Cassa di Resistenza. Siamo riusciti a coinvolgere anche alcuni negozi alimentari e piccoli supermercati che hanno aderito alla nostra proposta di lanciare una sorta di ‘spesa sospesa’ a favore della Cassa di Resistenza”.

“Sabato – scrivono – inizieremo a distribuire i beni finora raccolti alle prime famiglie che ci hanno contattato nuovamente di recente e nelle prossime settimane confidiamo nella generosità di tutti e tutte coloro che passeranno alla Casa del Popolo per consegnare beni di prima necessità o che lasceranno qualcosa nei carrelli dei negozi e degli alimentari che ci supportano. È fondamentale dare continuità a queste contribuzioni e allargare il giro dei donatori per poter rispondere alle richieste che sicuramente aumenteranno nel tempo vista la crisi economica e sociale che torna ad incalzare. Allo stesso tempo chiediamo a tutte le persone interessate di venire a darci una mano tutti i sabato pomeriggio nella preparazione e distribuzione dei pacchi”.

“Di pari passo con gli aiuti materiali – prosegue Palp – vogliamo però proseguire l’importante lavoro di inchiesta e di supporto a tutti gli ‘invisibili’ che hanno trovato o che troveranno in Potere al Popolo un punto di riferimento per risolvere problemi legati a casa, lavoro, residenza, documenti, scuola o salute. Per questo rilanciamo uno sportello di ascolto gratuito, con un primo contatto telefonico (numeri: 347 767 9483 o 348 874 2208 o 320 639 2059) che potrà eventualmente essere seguito da un appuntamento in presenza. Per lo sportello alcuni avvocati hanno già dato disponibilità per affiancarci in modo da offrire anche consulenze legali qualificate, ma ovviamente chi volesse aggiungersi è il benvenuto”.

“Siamo convinti – proseguono – che il nostro lavoro ci permetterà di diffondere sempre di più lo spirito mutualistico che Potere al Popolo ha voluto riaffermare partecipando alla riapertura della Casa del Popolo a Lucca e in molte altre città e che riteniamo l’antidoto migliore alla crisi sanitaria, economica e sociale che stiamo attraversando. Ricordiamo anche che parallelamente alla raccolta e distribuzione di beni di prima necessità e allo sportello di ascolto – conclude Palp – è stata rilanciata dalla Società popolare di Mutuo Soccorso una campagna di sottoscrizioni per la Cassa di Resistenza, confidando che i compagni e le compagne che l’hanno sostenuta nei mesi scorsi continuino a farlo, con donazioni in contanti direttamente alla Casa del Popolo il sabato pomeriggio o con bonifici all’Iban IT49G0103013710000000395784 intestati alla Società popolare di Mutuo soccorso G. Garibaldi con causale ‘Cassa di Resistenza’”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.