Lega: “Chiarire le modalità di raccolta delle castagne”

Mozione presentata in consiglio regionale

“Chiarire le modalità operative in merito alla raccolta delle castagne”. E’ questo l’obiettivo della mogzione presentata in consiglio regionale dalla Lega.

“Talvolta – affermano Elisa Montemagni ed Elena Meini, consiglieri regionali della Lega – gli ormai noti Dpcm, possono creare forti dubbi a seconda dell’interpretazione del documento. In particolare ci riferiamo al settore castanicolo, comparto non secondario, specialmente in alcune zone della Toscana. Ebbene i divieti di movimento tra comuni rischiano seriamente di non permettere la raccolta e successiva molitura delle stesse, con inevitabili conseguenze economiche per i castanicoltori”.

“Riteniamo, quindi – sottolineano le rappresentanti della Lega – che sia doveroso ed urgente chiarire in modo definitivo quali siano i possibili comportamenti adottabili dagli addetti ai lavori. Abbiamo, quindi, predisposto una mozione – insistono i Consiglieri – in cui invitiamo il presidente Giani ad emanare un’apposita ordinanza in cui si dettagli il tutto, permettendo agli operatori del settore di svolgere al meglio la propria attività. In un momento di grosse difficoltà per diversi segmenti della nostra economia regionale è fondamentale che riguardo a determinate restrizioni ci sia un minimo di flessibilità, non ostacolando completamente il lavoro di chi, come in questo caso, è impegnato in ambito castanicolo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.