Infrastrutture a Lucca, Sinistra Con: “Si acceleri su ponte sul Serchio e asse suburbano, verifiche su assi viari”

Per l'associazione in vista della nuova circonvallazione occorre una radicale modifica del progewtto

Infrastrutture nella Piana di Lucca, Sinistra con interviene dopo le parole dell’assessore regionale Stefano Baccelli sui tempi per il ponte sul Serchio e l’asse suburbano.

“Partiamo da una premessa molto importante – dice il direttivo dell’associazione politica – Il dibattito sulle infrastrutture locali deve certamente tenere conto del lavoro fatto finora, ma assieme deve assumere con coraggio e decisione il radicale cambio di paradigma che ci impogono le drammatiche realtà della pandemia e del cambiamento climatico, in un territorio sempre più fragile e cementificato. Ciò significa che le scelte che servono in materia di mobilità delle merci, delle persone e delle informazioni, della fornitura dei servizi e delle caratteristiche del lavoro non possono essere le stesse pensate nel secolo scorso, ma immaginate e programmate con un tasso di innovazione tecnologica, sociale e ambientale senza precedenti. Come peraltro è richiesto anche dal Next Generation Eu per l’utilizzo delle ingenti risorse destinate dall’Unione ìeuropea al nostro paese”.

“Noi pensiamo che anche a Lucca – dice Sinistra Con – il confronto da sviluppare deve avere questo respiro. Che non significa rinviare, anche perché in realtà è con la vecchia impostazione che abbiamo rinviato per decenni senza affrontare alcuni nodi fondamentali del nostro territorio. Con questa impostazione nel merito alle tre infrastrutture di cui parla l’assessore Baccelli pensiamo che due di esse, cioè il ponte sul Serchio e l’asse suburbano, rispondono senz’altro ad urgenti esigenze di messa in sicurezza e decongestionamento del traffico della città e di alcune aree del territorio. In queste direzioni bisogna quindi accellerare al massimo le procedure in corso e, per quanto riguarda l’asse suburbano, previsto da decenni negli strumenti di pianificazione del Comune di Lucca, passsare finalmente alla progettazione, al finanziamento e alla realizzazione delle parti mancanti. E fa piacere leggere che la Regione sosterrà il Comune di Lucca in questo impegno”.

“Ben diverso invece è il discorso da fare per i cosiddetti assi viari. Già in passato come Sinistra con abbiamo sottolineato che il progetto presentato da Anas deve essere profondamente modificato, deve tenere conto della estrema fragilità del territorio attraversato, deve essere integrato con un ambiente ed un paesaggio molto delicati e deve essere capace di intercettare in misura rilevante il traffico pesante e leggero della Piana di Lucca. L’assessore Baccelli sostiene che il progetto Anas ha ottenuto il via libero dal ministero dell’ambiente pur con prescrizioni e che ora deve passare dal ministero delle infrastrutture per la conferenza dei servizi. In realtà il ministero con il pronunciamento del 19 dicembre 2019 ha giudicato alcune prescrizioni date dal Cipe “non ottemperate” nel progetto definitivo di Anas. Certemente in alcuni casi in sede di progettazione esecutiva i problemi possono essere risolti, ma almeno in due casi le questioni sollevate sono tali da richiedere a nostro parere una riconsiderazione complessiva del progetto. A maggior ragione in una fase che richiede visioni nuove come l’attuale”:

“Ci riferiamo in particolare – spiega l’associazione – al tema decisivo per il nostro territorio dell’impatto delle opere previste sulle acque superficiali e di falda in un contesto delicatissimo e di grande pregio come quello della Piana di Lucca dove non possiamo assolutamente rischiare ulteriori danni irreversibili al territorio, al paesaggio e alla rete ecologica. Altro rilevante questione sollevata dal ministero è il parere che riprende la Via provinciale e sottolinea la necessità che il “progetto sia integrato con il contesto territoriale e ambientale nel rispetto della configurazione planoaltimetrica”. Tema evidentemente non risolvibile con qualche semplice aggiustamento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.