Martinelli: “Suolo pubblico gratis e niente Tari per le attività chiuse per covid”

La ricetta del capogruppo di centrodestra primo firmatario di una richiesta di consiglio straordinario sulle misure anti virus

Il capogruppo di centrodestra Marco Martinelli primo firmatario della richiesta di convocazione di un consiglio straordinario su misure a sostegno di famiglie e imprese ha aperto la seduta del consiglio comunale di oggi (16 novembre) con un preciso richiamo a tutta l’assemblea: “Non si può stare alla finestra ad aspettare. Se non si interviene con tempestività il rischio è che anche nella nostra città si pesentano i signori della malavita con i soldi a bussare alle porte delle attività”.

“Da dieci mesi – ha aggiunto il capogruppo di centrodestra – siamo dominati da un’incertezza che invade tutti gli aspetti fondamentali della nostra vita — la salute, la scuola, il lavoro ed è la maggiore fonte di preoccupazione delle famiglie. Adottare provvedimenti efficaci e spiegarli in modo semplice, aiutare i cittadini a diradare le nubi dell’incertezza, è il compito primo di un governo a livello nazionale e locale”.

“In una situazione di emergenza come quella che attraversiamo – ha proseguito Martinelli – lo sforzo deve coinvolgere la politica tutta, maggioranza e opposizione ognuno con il proprio ruolo. La maggioranza deve governare l’opposizione controllare e fare proposte nell’ottica di dare un contributo fattivo di vicinanza e sostegno a chi ogni giorno da lavoro a molte famiglie. Il centrodestra – ha continuato il capogruppo di opposizione- ripete con forza che sono necessarie oggi più che mai chiarezza e concretezza, che è necessario che il Comune faccia la sua parte intervenendo nei settori dove ha competenza e quindi può incidere: le tasse locali”.

Martinelli ha elencato i punti chiave della manovra a sostegno di famiglie ed imprese: “Suolo pubblico gratis per il 2021,  Tari totalmente abbattuta ( sia la parte variabile che la quota fissa) per le attività che sono rimaste chiuse a causa dei provvedimenti del Governo per contenere il virus, Imuda dilazionare innanzitutto la rata che scade il 16 dicembre e poi mettere in campo delle detrazioni e sgravi per chi accetta di calmierare l’affitto ai titolari di attività, parcheggi del centro e della periferia gratis nel periodo del Natale”.

!Siamo in una situazione di emergenza straordinaria – ha proseguito il capogruppo di centrodestra- che richiede altrettanti interventi straordinari andando anche a stressare il bilancio comunale. Servono interventi ed aiuti che siano facilmente accessibili dalle famiglie e dalle imprese ovvero è fondamentale che sia eliminata la tortuosa burocrazia che scoraggia e impedisce a molte famiglie e titolari di attività di poterne usufruire. Chiediamo all’amministrazione comunale -ha concluso Martinelli- di farsi portavoce del disagio e della grande difficoltà del territorio intervenendo con decisione sul Governo centrale affinché si faccia carico dei danni che saranno subiti dalle imprese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.