Manifattura sud, la maggioranza fa quadrato: “L’amministrazione sempre coerente sulla proposta di project financing”

Fiducia all'assessore Mammini dopo gli attacchi: "Valutazione dell'accordo per poi costruire un bando pubblico"

Manifattura sud, la maggioranza fa quadrato. E interviene sul tema per fare chiarezza da parte di chi sostiene l’operato della giunta Tambellini.

“Anche se sinceramente ne avremmo fatto a meno – si legge in na nota – siamo costretti a fare ulteriore chiarezza, non perché non accettiamo le critiche ma perché è giusto ripetere quelli che sono i fatti reali dopo aver letto, ancora una volta cose che non ripercorrono i vari passaggi nella maniera giusta e insinuano cose non veritiere. Da sempre abbiamo detto e scritto che l’idea progettuale di riqualificazione dell’area, proposta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca con la compartecipazione di Coima era e resta un’occasione importante, forse unica, che potrebbe consentire nuova vita ad una importante parte di città abbandonata da anni e in condizioni disastrose. L’amministrazione, che rappresentiamo, ha sempre mantenuto la linea iniziale: verificare la fattibilità giuridica e economica di un accordo solo dopo aver dato vita a tutte le modifiche del piano iniziale secondo le indicazioni ritenute necessarie e, se condivise, costruire poi il bando di gara pubblico“.

“Questo abbiamo detto e questo abbiamo fatto – prosegue la maggioranza –  La lettera mandata a Coima non è altro che un altro tassello del percorso, quel percorso fatto di analisi, di valutazioni, di fattibilità, di confronti con gli organismi delegati alla tutela, ma mai vincolato a questa o quella tirata di giacchetta da parte di chicchessia. Mentre molti, in questi giorni, hanno preso posizione a favore dell’idea, e anche vari consiglieri che mesi fa dicevano altre cose sono tornati sui loro passi, altri continuano a insinuare presunte illegittimità, se non addirittura a cercare di colpire personalmente l’assessore Mammini. Stiano sereni: la maggioranza ha la massima fiducia all’assessore Mammini il cui lavoro in questi anni sulla Manifattura si è sempre solo nella massima trasparenza e correttezza con una capacità di visione urbanistica e progettuale esemplare che ha approfondito sotto ogni aspetto il grande immobile, da quello storico all’individuazione delle nuove funzioni”.

“Anche gli ultimi attacchi sulla stima dell’immobile – conclude la nota – lasciano il tempo che trovano: è stata condotta da un professionista di alto profilo iscritto nell’elenco dei periti del Tribunale dal 1985 con numerose abilitazioni e certificazioni in materia estimativa che non lasciano spazio a dubbi di nessun genere. Ribadiamo infine ancora una volta che questa è un’occasione molto importante per la città; noi siamo stati sempre coerenti con il nostro percorso di analisi e ricerca, e con la stessa coerenza approfondiremo fino in fondo questa opportunità per il bene di Lucca e dei suoi cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.