Consiglieri di opposizione: “Manifattura, basta con chi vuole bloccare lo sviluppo di Lucca”

Attacco a comitati e associazioni che osteggiano la riqualificazione

Manifattura come gli assi viari: oggi come allora è in atto un tentativo di bloccare lo sviluppo di Lucca”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri comunali di opposizione Nicola Buchignani, Cristina Consani, Marco Martinelli, Giovanni Minniti, Simona Testaferrata, Enrico Torrini. A parlare ,sono gli stessi comitati e associazioni- aggiungono i consiglieri di opposizione- che ieri hanno di fatto bloccato lo sviluppo infrastrutturale, con il risultato che dopo 20 anni ci troviamo la circonvallazione intasata dal traffico con un aumento esponenziale dello smog”.

“Oggi tentano, con la collaborazione di alcuni consiglieri comunali, di impedire la riqualificazione di una porzione importante della città. Questa azione – attaccano i consiglieri di opposizione – porterà lo stesso risultato: ovvero che tra cinquanta anni, nel cuore della città potremmo avere ancora un immobile vuoto e nel degrado. Ad oggi – prosegue la nota dei consiglieri comunali della coalizione alternativa alla sinistra-l’unica proposta in campo è quella della Fondazione Cassa di Risparmio, ente fondamentale per il territorio di Lucca che ha già svolto interventi importanti per la città, come ad esempio la riqualificazione del convento San Francesco e il parcheggio della Caserma Mazzini. Chi ostacola questa proposta, dovrebbe subito portare un’alternativa progettuale, e qualcuno disponibile a finanziare l’intervento. È svilente – precisano i consiglieri di opposizione- poi il tentativo di far passare un messaggio falso: ovvero quello di attribuire presunti cambiamenti di rotta, dal momento che nessuno si era mai espresso nel merito, finché nell’estate scorsa non si è aperta la discussione in Consiglio Comunale. Chi come noi ha a cuore la crescita, lo sviluppo e il lavoro non può che guardare con interesse all’unica proposta al momento in campo e che garantisce questi obiettivi per la città di Lucca. Rimane fermo il fatto che questa è una proposta dell’amministrazione comunale e non dell’opposizione. Sfidiamo la maggioranza a procedere. Noi come opposizione verificheremo che ogni step del progetto sia per la città e non contro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.