Dipendente positivo al Teatro del Giglio, Barsanti: “Sia fatta chiarezza”

Protesta tra le maschere che non sarebbero state avvertite. Il consigliere: "Farò un accesso agli atti"

Sul caso di positività tra i dipendenti del Teatro del Giglio e la ‘protesta’ delle maschere per non essere state avvertite, interviene il consigliere comunale di opposizione, che già aveva fatto presente il problema nella commissione partecipate del 17 novembre.

“Che le maschere del Teatro del Giglio abbiano inviato una lettera di protesta ai vertici dell’azienda non mi sorprende, anzi – dichiara in una nota Fabio Barsanti – trova conferma un problema che io stesso avevo fatto presente nella commissione del 17 novembre. In quella seduta, infatti, ho chiesto direttamente al direttore Marino se fossero vere le voci sulla presunta positività di un dipendente, e soprattutto se il teatro avesse osservato e rispettato tutti i protocolli Covid una volta scoperta la cosa, e dunque se tutti fossero stati tempestivamente avvisati”.

“In quella sede – prosegue la nota – il direttore del Teatro ha fornito una risposta in senso positivo, affermando come l’azienda avesse rispettato tutti i protocolli necessari. Una risposta, quindi, in evidente contrasto con ciò che affermano le maschere poiché, secondo queste ultime, ad essere avvisati sarebbero stati solo una parte dei dipendenti. Cosa molto grave, non emersa in commissione e sulla quale si dovrà necessariamente fare chiarezza”.

“Per questo – conclude Barsanti – farò un accesso agli atti, con il quale intendo venire a conoscenza di tutta la corrispondenza intercorsa tra i vertici del Teatro e i dipendenti. Dato che più volte abbiamo fatto emergere i problemi di gestione del personale all’interno del Giglio, anche su questa ennesima vicenda sarà necessario fare chiarezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.